Mutuo a tasso misto con opzione




Per bilanciare convenienza e rischi dei mutui a tasso fisso e a tasso variabile è possibile scegliere una formula intermedia tra i due. In questo caso si parla di tasso misto con opzione, in cui durante la durata del mutuo e con una cadenza prestabilita (ad esempio ogni due o tre anni) è possibile scegliere tra tasso fisso o tasso variabile. Per tutta la durata del periodo d'opzione tasso e rata si comporteranno esattamente come nel caso di un fisso o variabile classici fino alla scelta successiva.

Pregi del mutuo a tasso misto con opzione...
il pregio principale di questa tipologia di mutui è l'annullare "l'ansia da scelta" tipica di chi deve indebitarsi per comprare l'abitazione: scegliere il tasso fisso o il variabile, con tutte le conseguenze che ne derivano? Ecco che con il tasso misto con opzione si avrà la possibilità di cambiare, ad intervalli tutto sommato brevi se rapportati alla vita del mutuo, per adeguarsi flessibilmente alle variazioni del mercato: nei periodi di grande altalena dei tassi è inequivocabilmente una buona soluzione.
L'altro vantaggio che è evidente è la possibilità di cambiare adeguandosi all'andamento del bilancio familiare: in periodi in cui, ad esempio, lavora un solo componente della famiglia si può decidere di prendere qualche rischio in più e passare al variabile che magari, al momento, consente un buon risparmio. Al contrario, se le entrate della famiglia aumentano, si può decidere di puntare sul fisso, avere la certezza della rata, e fare qualche altro investimento con le nuove disponibilità (una auto nuova, lavori in casa, pagare una istruzione qualificata ai propri figli).

...e i suoi difetti
questi sono principalmente due: i maggiori costi a cui queste soluzioni sono proposte e la "trappola del fisso".
Per quanto concerne il primo aspetto, quello dei costi, deriva dal fatto che le banche accettano un maggior rischio consentendo ai mutuatari (i destinatari del mutuo) di sfruttare in positivo l'andamento dei tassi e quindi applicano spread più alti per far quadrare il cerchio. Non di rado il costo dei mutui con tasso misto con opzione e così elevato che, di fatto, vanifica i risparmi ottenuti con la gestione flessibile. Quindi bisogna prestare molta attenzione, in sede di preventivo, a confrontare questa soluzione apparentemente vantaggiosa con i consueti e testati mutui a tasso fisso o a tasso variabile senza opzioni.
La "trappola del fisso" è la il trabocchetto in cui si cade se si crede di prendere un mutuo a tasso misto con opzione e attestarsi sempre sul tasso fisso, a meno di situazioni vantaggiosissime del variabile, pagando sempre la stessa rata. No, questo non è possibile e spieghiamo perchè: questo tipo di mutuo va visto come un insieme di mutui più corti (generalmente 2-5 anni), e quando un periodo finisce si può fare il cambio. Ma se da fisso rimaniamo a fisso allora non pagheremo la stessa rata ma il tasso sarà ricalcolato sempre sulla base dell'EURIBOR del momento e non di quello iniziale. Ciò implica che la rata varierà (non necessariamente verso l'alto ma comunque varierà). Non bisogna, quindi, cadere in questa trappola e aspettarsi tali variazioni ed essere pronti ad adeguarsi.

Valuta questa pagina
Le informazioni presenti in questa pagina sono state interessanti?
Esprimi il tuo giudizio per aiutarci a migliorare, per noi è importante!
Grazie

Mutuo a tasso misto con opzione
(numero di votanti: 1 / valutazione media: 5 )




 News sull'argomento :
Mutuo MultiSwitch di Credem Banca, tasso misto con opzioni a pagamento
MultiSwitch di Credem Banca è un mutuo a tasso misto, ovvero un finanziamento in cui è possibile che il cliente decida, "in corsa", di cambiare la tipologia di tasso d'interesse (da fisso a variabile o viceversa). Attenzione però a valutare bene l'opportunità di questo ...continua
Mutuo OPEN di Ubi Banca, possibilità di variare il tipo di tasso
...a a mutuo già erogato.
Il concetto è semplice: il mutuo inizia con un tasso fisso. Alla scadenza dei due anni successivi all'apertura si ha la possibilità si passare ad un tasso variabile o rimanere sul fisso. E così ogni due anni.
E' una formula di grande ...continua
Mutuo BancoPosta
...i acquista la prima casa è possibile avere un finanziamento fino al 100% del valore dell'immobile. Le condizioni sono a scelta del richiedente tra il tasso misto, variabile, fisso o a rata decrescente. ...continua