I requisiti per accedere alle agevolazioni per il mutuo prima casa





Requisiti catastali


Per poter usufruire delle agevolazioni sul mutuo prima casa l'immobile acquistato deve rientrare nella categoria delle abitazioni "non di lusso" ai sensi del Decreto Ministeriale 02/08/1969.
Le categorie pertanto escluse sono gli immobili accatastati:
- A1, abitazioni di tipo signorile
- A8, abitazioni in ville
- A9, castelli e palazzi di eminenti pregi artistici e storici.
Per differenza si ricavano le categorie ammesse ad usufruire delle agevolazioni:
- A2, abitazioni di tipo civile
- A3, abitazioni di tipo economico
- A4, abitazioni di tipo popolare
- A5, abitazioni di tipo ultrapopolare
- A6, abitazioni di tipo rurale
- A7, abitazioni in villini
- A11, abitazioni ed alloggi tipici dei luoghi.
Restano fuori ovviamente gli accatstamenti A10, categoria riservata agli uffici.

Prima verifica da fare, quindi, è l'accatastamento dell'immobile che si vuole acquistare. Questa informazione generalmente viene data dal venditore ma sarà oggetto di controllo documentale da parte del notaio.








Requisiti territoriali


Per poter usufruire delle agevolazioni l'immobile e l'acquirente devono rispondere a dei requisiti di ordine "geografico":
- l'immobile deve essere situato nel comune di residenza dell'acquirente. Qualora ciò non fosse quest'ultimo ha la possibilità di cambiare la residenza, portandola nel comune dell'immobile, entro diciotto mesi dalla data di acquisto. L'acquirente deve rilasciare esplicita dichiarazione di voler effettuare il cambio di residenza al momento dell'acquisto.
- l'immobile può anche non essere situato nel comune di residenza ma nel comune dove l'acquirente svolge la sua attività lavorativa.
Poi ci sono casi molto specifici: se si sta lavorando in uno stato estero il comune di riferimento è quello dove svolge l'attività del datore di lavoro, mentre se si è emigrati il territorio valido è l'intero territorio nazionale italiano. Per i dipendenti delle forze armate e della polizia non vi è alcun limite territoriale.

All’atto della compravendita dell’immobile l'intestatario deve dichiarare di:
- non essere titolare di altri diritti di proprietà, usufrutto o uso e abitazione di un'altra casa nel territorio comunale ove risiede l'immobile oggetto d'acquisto
- non essere titolare, nemmeno di quote, di altri diritti di proprietà, usufrutto o uso e abitazione di un'altra casa acquistata con agevolazioni.





Argomenti correlati:


Le particolarità del mutuo prima casa

Il mutuo prima casa è quello relativo all'acquisto della propria abitazione principale, ...

Detrazioni fiscali per il mutuo prima casa

Il mutuo sulla prima casa dà diritto agli acquirenti, anche della sola nuda proprietà, ...

Valuta questa pagina
Le informazioni presenti in questa pagina sono state interessanti?
Esprimi il tuo giudizio per aiutarci a migliorare, per noi è importante!
Grazie

I requisiti per accedere alle agevolazioni per il mutuo prima casa
(numero di votanti: 223 / valutazione media: 2.96408 )

Le domande degli utenti

Domanda del 15-05-2016:
Salve ho 28 anni contratto par time a tempo indeterminato nessun prestito in corso. stipendio base 700 euro considerando da gennaio 2016 solo negli ultimi due mesi ho percepito 1000 euro. Sono single senza figli vorrei sapere se ho qualche possibilità di accedere ad un mutuo prima casa inserendo i miei genitori pensioniati come garanti: padre 75anni 1000 euro madre 65anni 1300 euro.

La casa che mi interessa è attualmente all asta per 100.000 euro la perizia del curatore fallimentare stima l appartamento 280.000 euro

Risposta:
Gentile Utente,
con il Suo reddito e la garanzia dei genitori può sostenere una rata massima di circa 250 euro (poco più di un terzo del Suo reddito).
Con questa rata il massimo ottenibile è di circa 80.000 euro.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 06-04-2016:
Buongiorno
Sono libera professionista con fatturazione 32000 euro negli ultimi 2 anni, vorrei chiedere un mutuo di 80000 euro su 85000 mila di valore della casa . Ho risparmi per circa 20000 euro e attualmente sono in affitto per 580 euro.secondo lei sono nei parametro

Risposta:
Gentile Utente,
il dato fondamentale è il reddito e Lei ci indica, purtroppo, solo solo il fatturato.
Se vuole può indicarcelo con una nuova domanda, citando all'interno "segue domanda n.3820".
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 05-04-2016:
Salve ho 20 anni e mio padre vorrebbe comprarmi casa per il futuro , avendo già 70.000 euro e mi servirebbe un prestito di 110.000 euro , io lavoro e prendo 1000 euro al mese , c è qualche possibilità di fare questo mutuo? Da premettere che non ho garanti.

Risposta:
Gentile Utente,
con un reddito di 1.000 euro la rata massima che potrebbe sostenere si aggira intorno ai 300 euro. Con questo importo prendere 110.000 euro è molto dura. Bisognerà puntare sulla massima dilazione, ossia 40 anni. Con periodi minori la rata sale troppo e Le chiederebbero un garante.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 23-02-2016:
Buonasera, ho 44 anni con 1300 su 14 mensilita a tempo indeterminato e coniuge a carico potrei chiedere un mutuo di 76000. grazie

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 3728

--------------------------------------

Domanda del 23-02-2016:
Salve sono un ragazzo di 24 anni anni e sono sposato io e mia moglie vorremmo acquistare un immobile dal valore di circa 80000/90000 euro e vorremmo chiedere un mutuo di 65000 mila euro considerando che il mio stipendio si aggira intorno ai 1200/1300 euro netti ed ho un contratto a tempo indeterminato ( lavoro da esattamente 2 anni ) ho qualche possibilità che il mutuo mi venga accettato?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 3727

--------------------------------------

Domanda del 22-02-2016:
buongiorno, ho 40 anni, ho un lavoro a tempo indeterminato da 19 anni, vorrei richiedere un mutuo dell'80% su una cifra di 125000 euro, sono sposato senza figli, mia moglie lavora con contratti sportivi e non vorrei coinvolgerla nel mutuo e non vorrei coinvolgere nessun altro.
il mio stipendio è di euro 1350 netti al mese, non ho nessun finanziamento aperto, ho possibilità per richiedere un mutuo 1°casa?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 3726

--------------------------------------

Domanda del 11-02-2016:
ho 42anni e un lavoro Part-Time a tempo indeterminato, 650euro lorde mensile. Posso comprare 1°casa o devo vivere per tutta la vita in affitto? Se pago affitto, perché non pagare un mutuo casa?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 3706

--------------------------------------

Domanda del 18-12-2015:
Buongiorno, sono un giovane di anni 41 single; ho un lavoro a tempo indeterminato continuativo da ormai 3 anni e percepisco uno stipendio mensile di circa euro 1.900,00-/2.000,00- per 14° mensilità.
Vorrei acquistare la mia prima casa del valore di euro 150.000,00- euro e vorrei accendere un mutuo almeno del 90% (se non del 100%) per poter acquistare la stessa; potrei avere come garante i miei genitori nel caso. Vorrei sapere se ho la possibilità di accedere al mutuo menzionato; qualora non possibile, quanto potrei richiedere come mutuo prima casa? Grazie in anticipo per la risposta.


Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 3613

--------------------------------------

Domanda del 22-11-2015:
Salve, ho 38 anni ed un lavoro a tempo indeterminato con stipendio di 1500 euro, la mia compagna 32 con lavoro partime indeterminato con stipendio di 800 euro. Non abbiamo altri finanziamenti in corso. Quanto potremmo richiedere come mutuo prima casa? Grazie in anticipo per la risposta

Risposta:
Gentile Utente,
purtroppo, non indicandoci la durata desiderata per il mutuo, è impossibile rispondere sensatamente.
Quale che sia però la durata la Vostra rata massima potrebbe essere intorno ai 550 euro.
Se vi attestaste su un trentennale a tasso variabile, ad esempio, potreste ottenere circa 160.000 euro, mentre la stessa durata ma a tasso fisso vi garantirebbe 130.000 euro circa.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 21-11-2015:
Buongiorno! Vorrei comprare una casa che costa 80000. Mi servono 80% cioè 64000. Ho un lavoro a tempo indeterminato con 1500 netti al mese. Non ho garanti. Convivo, ma non voglio coinvolgere nessuno nel mio mutuo. Secondo voi ho le possibilità? Grazie mille.

Risposta:
Gentile Utente,
il mutuo che Le occorre è pienamente nelle Sue possibilità. Potrebbe ricorrere a soluzioni intorno ai 20 anni a tasso variabile rimanendo su una rata mensile di circa 300 euro. Invece se scegliesse il tasso fisso cìè la possibilità che Le impongano un periodo più lungo, 25 anni.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 16-11-2015:
Buonasera,
volevo richiedere un parere per una richiesta di mutuo per acquisto prima casa. Due comproprietari al 50%, entrambi con agevolazione prima casa, nessuno con finanziamenti in corso, e la seguente situazione reddituale:

Soggetto 1 - n° 2 contratti entrambi a tempo indeterminato, part-time 20 ore settimanali, di cui uno gravato da 10 ore di contratto di solidarietà, per un reddito netto di circa 20mila euro l'anno.

Soggetto 2 - contratto a tempo determinato (rinnovato da due anni) e reddito annuo netto di 6-7mila euro.
Disponibilità di risorse proprie per complessive 60mila euro.

Il mutuo viene richiesto per 140mila euro con immobile stimato dal perito nel valore di 200mila euro.

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 3552

--------------------------------------

Domanda del 03-11-2015:
Salve ho 28 anni e ho un contratto part time a tempo indeterminato, guadagno 1'280 euro per 14 mensilità ma nella busta paga ne risultano solo 700, il restante è fuori busta, ho una disponibilità di 15'000 euro e i genitori come garanti. vorrei acquistare un appartamento (prima casa) al costo di 72'000 euro. Vorrei sapere se riuscirei ad accedere al mutuo e se nel caso ci fossero agevolazioni a riguardo.

Risposta:
Gentile Utente,
purtroppo con una busta paga di 700 euro non è mai facile accedere ad un mutuo.
Va detto che a Lei occorrerebbero circa 60.000 euro, quindi avrebbe una rata di intorno ai 200 euro (30 anni a tasso variabile) che, con anche la garanzia dei genitori, non è una ipotesi inarrivabile.
Deve provare e vedere se qualche banca Le fa l'offerta giusta.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 28-10-2015:
Salve, sono un insegnante di 42 anni a tempo indeterminato e guadagno circa 1400 netti mensili. Ho una disponibilita' di 50 mila euro contanti. Vorrei accendere un mutuo a 30 anni per l'acquisto di una prima casa nel comune dove lavoro ma dove non risiedo. Vorrei sapere se ho diritto a qualche agevolazione e fino a quanto potrei spingermi in termini di prezzo della casa. La ringrazio in anticipo.

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 3513

--------------------------------------

Domanda del 12-10-2015:
Salve, io ho un lavoro a tempo indeterminato con 800 euro mensili non sono sposata vivo in casa dei miei genitori. E vorrei prendere una casa di 100000 euro avendo però 50000 euro CONTANTI e possibile chiedere un mutuo alla restante parte?? Grazie in anticipo

Risposta:
Gentile Utente,
la prima cosa da fare è individuare esattamente a quanto ammonta la restante parte. Considerando costo dell'immobile, imposte e spese notarili potrebbe attestarsi intorno ai 60.000 euro.
Un mutuo di questa cifra, a 30 anni a tasso variabile, costa circa 200 euro al mese e tale cifra ci sembra proporzionata con il Suo reddito.
A quindi senso cominciare a farsi fare dei preventivi per cercare la soluzione più vantaggiosa per Lei.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 12-10-2015:
buonasera vorrei sapere se avendo uno stipendio netto di euro 1200,00 a tempo indeterminato presso ditta privata da 12 anni ed avendo già un finanziamento con rata mensile di 142,00 euro sarebbe possibile avere un mutuo per la prima casa di ca. 60/70 mila euro?

Risposta:
Gentile Utente,
secondo noi potrebbe vedersi negare il mutuo. Il motivo sta nel fatto che sommando la rata attuale con quella dell'eventuale mutuo (sui 200 - 250 euro per un trentennale variabile) avremmo un totale di 350 - 400 euro circa, pari ad un terzo del Suo stipendio e quindi avrebbe un carico po' troppo impegnativo.
La presenza di un garante potrebbe essere risolutiva e richiesta dalla banca.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 29-09-2015:
Buongiorno,
Ho una delega e una cessione rinegoziata per 10 anni con una trattenuta di 520 euro al mese. Lavoro in pubblica amm.ne stipendio 2000 al mese. Posso ..chiedere un mutuo di 100.000!? Ci sn posdibilita' di accorpare il tutto e pagare un unica rata? Grazie mille

Risposta:
Gentile Utente,
con cessione e delega in corso non ha margine per ricorrere nuovamente al credito, sia esso in forma di prestito che di mutuo. Del resto ad oggi investe circa il 25% del Suo reddito per il pagamento delle rate e il rischio per chi Le facesse un nuovo prestito / mutuo che non possa pagare con continuità e precisione le rate è abbastanza elevato.
Per quanto attiene la possibilità di accorpare rate di prestiti e mutui questo non è possibile: i mutui vengono erogati a percentuale sulla copertura del valore dell'immobile e, conseguentemente, non c'è "avanzo" per consolidare alcunché.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 29-09-2015:
Salve, ho 23 anni mio padre 51 chiediamo un mutuo da 110.000%u20AC per 30 anni prima casa, abbiamo due contratti a tempo indeterminato io con un privato lui con il comune, la mia busta paga è di 900 la sua di 1.500 euro non abbiamo prestiti in corso, vorrei sapere se il mutuo verrebbe accettato e quanto sarebbe la rata all incirca.l appartamento è di 70mq e vale circa 140.000 euro. Grazie aspetto la vostra risposta.

Risposta:
Gentile Utente,
un mutuo come quello che ci indica costa circa 380 - 400 euro mese con tasso variabile.
In presenza di una cointestazione non dovrebbe esserci alcun problema, mentre in caso di intestazione solo a Lei è la disponibilità di Suo padre a fare da garante le possibilità potrebbero calare.
In caso di scelta del tasso fisso la rata salirebbe fino ai 450 - 470 euro; ancor di più in questo caso valgono le due considerazioni fatte per il variabile.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 04-09-2015:
Buongiorno,
ho 25 anni, vorrei sapere se con uno stipendio di 1200 euro netti, tempo indeterminato, un finanzimento di 280 euro al mese (fino al 2017), con due garanti (di cui uno intestatrio già di un mutuo) è possibile avere un mutuo prima casa di 120.000?

Risposta:
Gentile Utente,
no, non è possibile riuscire ad ottenere il mutuo a causa dell'eccessivo sovraindebitamento che ne deriverebbe.
Del resto basti pensare che un mutuo di 120.000 euro, a trenta anni, costa almeno 450 euro al mese che, se sommate ai 280 che paga attualmente, porterebbe il totale a 730 euro, lasciandole come rimanenza mensile solo 470 euro!
La presenza di garanti sul prestito già in corso non ha effetti sulla richiesta del mutuo.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 21-08-2015:
Buongiorno, sono un dipendente statale con reddito netto di 1500 euro e contratto a tempo indeterminato, vorrei sapere se con una cessione del quinto pari a 200 euro mensili avrei comunque la possibilità di accedere ad un mutuo di 270 euro al mese. Grazie!

Risposta:
Gentile Utente,
con il Suo reddito non avrà problemi ad accedere al mutuo che ci indica.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 19-08-2015:
Salve, la banca vuole intestare il mutuo a mio padre e anche a mia sorella che però è disoccupata, lo possono fare? Se si che ruolo ha mia sorella?grazie e cordiali saluti.

Risposta:
Gentile Utente,
non capiamo effettivamente perché la banca voglia una cointestazione con una persona disoccupata.
Da un punto di vista tecnico e legale possono farlo.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 01-08-2015:
Salve sono un ragazzo di 39 anni lavoro in una azienda dal 2009 a tempo indeterminato il mio stipendio e di 1700 netti per quattordici mensilità avrei bisogno di un mutuo di 150.000 sarebbe possibile averlo tutto cn tasso variabile sono sposato lavoro solo io con due bimbi grazie e cordiali saluti

Risposta:
Gentile Utente,
un mutuo di 150.000 euro, tasso variabile, a 30 anni, attualmente costa circa 550 - 600 euro al mese, che per Lei è proprio la soglia limite (circa un terzo del Suo stipendio). Se ricorresse a soluzioni più lunghe (35 o 40 anni) potrebbe contenere la rata entro i 470 euro, aumentando la possibilità di avere il mutuo.
Può quindi provare ad andare su un trenta anni, poi se vede che non glielo erogano, rivolgersi al mutuo più lungo che, necessariamente, alla fine, è più costoso in termini di interessi e come tale, se riesce, da evitare.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 21-07-2015:
Buonasera, mio marito lavora da 7 anni in un' azienda con contratto a tempo indeterminato, percepisce 1000 euro al mese, non ha finanziamenti in corso. L'importo che ci serve è pari a 70.000 euro ed il valoe dell'imobile sui 90.000

Risposta:
Gentile Utente,
la cosa potrebbe essere fattibile se si ricorresse ad un mutuo piuttosto lungo (trenta anni) e un tasso variabile; così facendo riuscireste a contenere la rata entro i 250 euro, ossia il limite oltre il quale, con il reddito di Suo marito, le cose iniziano a complicarsi.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 14-07-2015:
Buongiorno, siamo una giovane coppia non sposata di 30 anni. Io ho un lavoro a tempo indeterminato continuativo da 8 anni con una paga di 1350 euro al mese, la mia ragazza ha un lavoro a tempo determinato con una paga intorno ai 1000 euro. Ieri siamo stati in banca a chiedere la possibilità di accedere al fondo di garanzia per ottenere il 100% del mutuo ma ci è stato negato l'accesso perchè nonostante siamo una giovane coppia non rientriamo nelle casistiche per l'erogazione del mutuo. Vorrei sapere se è vero che non abbiamo i requisiti per usufruirne. L'immobile ha un valore di 130.000 euro circa.
Vi ringrazio anticipatamente

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 3208

--------------------------------------

Domanda del 01-07-2015:
Salve ho 26 anni e lavoro dal 2010 in una ditta privata con uno stipendio di 1100 al mese a tempo indeterminato, ho una cessione del quinto pari a 110 euro per i prossimi tre anni e un finanziamento di 150 euro anche esso in scadenza tra tre anni..c e possibilità di avere un mutuo di 120000 euro per una casa che ne costa 130000? È possibile entrare nella graduatoria del fondo mutuo per i giovani?

Risposta:
Gentile Utente,
Lei impiega già 260 euro mensili per il pagamento di rate, ossia circa il 23% del Suo reddito.
Con questo tipo di indebitamento non troverà, purtroppo, chi possa erogarLe il mutuo.
Per quanto attiene la possibilità di usufruire del Fondo di Garanzia la questione di fondo è che le banche non stanno erogando molto in questa modalità, ossia usufruendo del fondo (che fornisce copertura solo sul 50% del valore del mutuo); potrebbero comunque chiedere un garante per la restante parte.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 26-06-2015:
Salve,vorrei acquistare una casa del valore di 170 000 il mio reddito è di 1579 ( lavoro su tre turni)tempo indeterminato Mia moglie percepisce un affitto di 350 euro di una casa di proprietà e abbiamo 2 figli come acconto abbiamo 50 000.
Cordiali saluti

Risposta:
Gentile Utente,
su un immobile di 170.000 euro il mutuo massimo erogabile è di circa 140 - 150.000 euro. Considerando che andreste a richiedere anche meno disponendo di un capitale proprio non avrà grossi problemi a farsi finanziare.
Sarà considerato reddito solo il Suo stipendio in quanto le rendite da locazione (i 350 euro dell'affitto) non vengono generalmente valutati dalle banche. Ma, ripetiamo, il Suo reddito è sufficiente, ovviamente privilegiando soluzioni lunghe (30 anni) e tasso variabile.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 25-06-2015:
Ho 34 anni,single con un contratto a tempo indeterminato da 10 anni e una retribuzione di 1200/1300 euro,posso riuscire ad ottenere un mutuo per l'acquisto della prima casa di 60 mila euro senza garante?

Risposta:
Gentile Utente,
si, il reddito è sufficiente per ottenere il mutuo che Le occorre.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 15-06-2015:
Salve,
Sono un dipendente a tempo indeterminato e percepisco uno stipendio mensile di 1200 euro. Vorrei acqustare la mia prima casa del valore di 80.000 euro e vorrei accendere un mutuo pari all'intero valore dell'immobile .è possibile ottenerlo senza garante?

Risposta:
Gentile Utente,
dal punto di vista del rapporto tra rata e reddito non avrebbe grossi problemi, e la figura del garante non sarebbe necessaria.
Il reale scoglio da superare è trovare un istituto di credito che eroghi mutui al 100%, poiché oggi la maggioranza delle banche si attesta su percentuali che vanno dall'80% al 90%.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 06-06-2015:
buongiorno, io possiedo già un immobile in un comune differente da quello in cui vorrei acquistare l'abitazione dove andrò a vivere, e trasferirò la mia residenza. In tal caso potrei avvantaggiarmi dei benefici sul mutuo per prima casa? grazie

Risposta:
Gentile Utente,
no, non ha titolo per l'ottenimento dei benefici di legge a causa della proprietà del precedente immobile, a prescindere dalla Sua ubicazione.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 25-05-2015:
Buonasera, avrei intenzione di comprare la mia prima casa.
ho 33 anni , contratto a tempo indeterminato dal 2006 ed un reddito mensile di 1500euro. unica rata che ho da pagare al mese (anocra x 2 anni ) ha un importo di euro 252.... posso chiedere un mutuo al 100% per un importo totale di 90.000euro? grazie

Risposta:
Gentile Utente,
a nostro parere fintanto che non avrà estinto il prestito che Le costa 252 euro al mese non avrà modo di prendere il mutuo.
Se lo richiedesse ora, infatti, probabilmente in banca Le obietterebbero che sommando le due rate avrebbe un peso sul Suo bilancio troppo oneroso con conseguente rischio di mancati pagamenti.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 23-05-2015:
Salve,
Sono un dipendente statale a tempo indeterminato e percepisco uno stipendio mensile di 1400 euro. Vorrei acqustare la mia prima casa del valore di 90.000 euro e vorrei accendere un mutuo del valore di 100.000 euro per coprire le varie spese di agenzia, notaio ecc...è possibile ottenerlo?

Risposta:
Gentile Utente,
no, non è possibile andare oltre il valore di stima dell'immobile.
In passato qualche banca molto "accondiscendente" praticava questo comportamento ma il costo del mutuo saliva sensibilmente: in cambio dell'extra erogato venivano proposti tassi veramente vergognosi.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 22-05-2015:
salve sono un uomo di 47 anni lavoro in una scuola privata d'inglese da 13 anni con contratto indeterminato ma il mio stipendio va in base alle ore piu o meno dai 600 ai 900 euro al mese per 12 mensilità. potrei riuscire a prendere un mutuo?

Risposta:
Gentile Utente,
a nostro modo di vedere non avrà modo di prendere un mutuo: il reddito è troppo esiguo e le banche temerebbero ritardi o omissioni di pagamento.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 04-05-2015:
Salve! Richiedendo un mutuo ipotecario cointestato di 90.000 euro con due stipendi derivanti uno da un contratto a tempo indeterminato e l'altro da un apprendistato serve per forza la firma di un garante? Specifico che il totale degli stipendi è di circa 2300 euro e il valore della casa di 140.000. Grazie in anticipo per la risposta!

Risposta:
Gentile Utente,
se lo stipendio derivante da contratto di lavoro a tempo indeterminato è pari o superiore ai 1300 - 1400 euro circa dovreste riuscire a richiedere ed ottenere il mutuo: la rata, per una soluzione variabile a 30 anni, è di circa 300 euro, che renderebbe l'operazione quasi fattibile con il solo stipendio a cui accennavamo; la presenza di ulteriore reddito, anche se non stabile come il primo, sarebbe una componente aggiuntiva comunque valida per la banca.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 28-04-2015:
salve con la mia compagna vorremmo acquistare un immobile del valore di 120000 euro chiedendo un mutuo per l intera cifra o almeno per 110000 euro.
siamo tutti e 2 operai con contratto indeterminato con uno stipendio di 1150 euro ciascuno.la mia ragazza paga una rata di 240 euro mensili per la sua auto. abbiamo la possibilità di avere il mutuo? ci sono agevolazioni per noi? viviamo in emilia romagna

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 3039

--------------------------------------

Domanda del 27-04-2015:
Salve, vorrei richiedere un mutuo di 150000 euro con valore dell'immobile di 235000 euro, ho 30 anni ed una lavoro a tempo indeterminato con stipendio netto di 1500 euro mentre il mio compagno ha 29 anni e lavoro a tempo indeterminato con busta paga al netto di 1200 euro ma con un finanziamento in cui le rate mensili sono 360 euro e ancora gli restano 5 anni da pagare per saldare.
Secondo lei è possibile richiedere l'importo suddetto?
La ringrazio anticipatamente per la sua risposta e le porgo Cordiali Saluti.

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 3029

--------------------------------------

Domanda del 15-04-2015:
salve.. inanzitutto ringrazio la disponibilità nel rispondere a noi utenti, la domanda è la seguente: con uno stipendio di 1200euro al mese (contratto indeterminato)posso ottenere un mutuo di 80000?

Risposta:
Gentile Utente,
con un variabile a 30 anni ha possibilità di ottenere il mutuo. La rata sarà di poco al di sotto dei 300 euro, limite oltre il quale banche e finanziarie non Le permetterebbero di andare per non rischiare il sovraindebitamento e relativi problemi nel pagamento regolare delle rate.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 08-04-2015:
Salve,ho 28 anni ed ho un contratto a tempo indeterminato con variazioni di mesi da part time(900 mensile) a full time(1100%u20AC) e viceversa.Vorrei chiedere per acquisto prima casa potrei ottenere delle agevolazioni,e quanto potrei ottenere per un mutuo?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2994

--------------------------------------

Domanda del 31-03-2015:
Salve sono un ragazzo di 28 anni e ho un contratto a tempo indeterminato, insieme alla mia ragazza si 27 anni vorrei acquistare casa del valore dai 150000 ai 170000 euro , insieme abbiamo un reddito mensile pari a 2500 euro , potremmo richiedere il mutuo al 100% tramite agevolazioni regionali etc?
Noi siamo in FRIULI Venezia giulia
grazie

Risposta:
Gentile Utente,
la regione Friuli Venezia Giulia ha un programma di supporto all'erogazione di mutui fino alla copertura del valore totale dell'immobile oggetto di acquisto: in sostanza con fondi speciali la regione integra la garanzia ipotecaria della quota necessaria perché il consueto limite dell'80% - 85% arrivi al 100%.
Il limite massimo previsto è per un valore di perizia dell'immobile di 170.000 euro.
Potete trovare maggiori approfondimenti sul sito della regione, alla pagina:
-Garanzie integrative.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 10-03-2015:
Salve sono un dipendente di 26 anni con contratto in pubblica amministrazione come Infermiere a tempo indeterminato e reddito mensile di 1700 euro al mese, potrei accedere ad un mutuo di 100000 euro? Leggevo che

Risposta:
Gentile Utente,
forse la domanda è incompleta.
Comunque, nel frattempo, Le possiamo indicare che con il Suo stipendio non dovrebbe avere alcun problema ad ottenere il mutuo che Le occorre.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 09-03-2015:
Salve volevamo sapere io e il mio compagno entrambi di 28 anni.il mio compagno lavora a tempo indeterminato con stipendio di 1.600 mensile e il mio sempre indeterminato di 1.200 mensile.
a tale riguardo volevamo sapere su un immobile di 150.000 quanto possono darci idi mutuo? Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
con i Vostri redditi cumulati potreste ottenere il massimo possibile, ossia circa 120.000 euro, che sarebbe l'80% del valore dell'immobile.
Grazie.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 02-03-2015:
Buongiorno.. sono un ragazzo di 27 anni e ho un contratto d apprendistato da 1300al mese (prossimo anno 1400).. con assunzione sicura poi a tempo indeterminato. Vorrei acquistare una casa da 90.000 euro ma chiedere un mutuo da 105.000 per farci stare le spese di agenzia, della banca, del notaio ecc ecc...ho come garanti i miei genitori che hanno casa intestata con mutuo finito, mio padre in pensione statale da 1800 e mia madre assunzione parte time statale a tempo indeterminato.da 500 euro.
È possibile che qualche banca mi conceda il.mutuo da 105.000 euro?
Grazie
Cordiali saluti

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2893

--------------------------------------

Domanda del 25-02-2015:
buonasera.
Siamo una coppia sposata di 30 anni con una figlia e guadagnamo circa 2100 euro in due al mese, contratto indeterminato, con 14 mensilità tutti e due. volevamo sapere se c'era la possibilità che ci siano banche disposte a farci un mutuo per l'importo intero della casa e non per l'80% in quanto purtroppo non abbiamo risparmi da parte ma avendo i genitori come garanti.

Risposta:
Gentile Utente,
non siamo a conoscenza di istituti che attualmente eroghino mutui per il 100% del valore dell'immobile.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 23-02-2015:
Buonasera, ho 29 anni, sono un lavoratore a tempo indeterminato da 9 anni e percepisco uno stipendio mensile di 1300 euro per 14 mensilità (più eventuali premi che però sono variabili annualmente), il reddito lordo riportato nell'ultimo CUD è stato all'incirca di 32000 euro lordi.
In base a questi dati, qual è l'importo massimo che posso richiedere per un mutuo diciamo di 30 anni?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2873

--------------------------------------

Domanda del 21-02-2015:
Buongiorno,
ho un contratto di apprendistato, avrei bisogno di chiedere un mutuo prima casa di 55.000 euro (prezzo di acquisto per intero) ho qualche possibilità di ottenerlo secondo voi? Grazie in anticipo per il gentile riscontro.
Cordiali saluti.

Risposta:
Gentile Utente,
attualmente non sappiamo di banche che eroghino il 100% del valore dell'immobile e, di conseguenza, non crediamo sia possibile ottenere il mutuo che Le interessa.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 05-02-2015:
Buongiorno.. Sono separata e sono mamma di 2 figli, vorrei acquistare una casa del valore di 98.000 euro. Ho uno stipendio di 700 euro per 14 mensilità e vorrei chiedere un mutuo di 40000 euro per 20 anni. Non ho garante.
Potrebbero concedermelo?

Risposta:
Gentile Utente,
per un importo di 40.000 euro è difficile ricorrere ad un mutuo: le banche erogano dai 50.000 in su, proponendo per importi inferiori dei prestiti personali di lunga durata, fino a 10 anni.
Il costo di uno di questi prestiti a 120 mesi è di circa 500 euro mensili e, potrà intuire, tale cifra è impensabile per il Suo reddito.
A nostro modo di vedere, purtroppo, non ha modo di procedere nel Suo intento.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 27-01-2015:
Salve sono un pensionato statale con 1850 euro al mese e con 2 bimbini e moglie a
carico posso avere un mutuo ragionale di 85000 per una casa che costa 90000

Risposta:
Gentile Utente,
la percentuale richiesta rispetto al valore dell'immobile è troppo elevata: 85.000 euro rappresentano il 94,4% dei 90.000 euro che vale l'immobile. Tale percentuale è decisamente troppo elevata. Le banche oggi erogano intorno al 80% - 85% del valore di perizia.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 22-01-2015:
Salve vorrei sapere quant'è la cifra massima che potrei richiedere per un mutuo prima casa, avendo moglie a carico (quindi senza stipendio) e una figlia piccola ...Ho un stipendio di 1300 euro netti senza contare gli 80 euro di Renzi e gli assegni famigliari per moglie e figlia ... sommando il tutto sono circa 1450/1500 euro .
Grazie e buona fortuna a tutti .

Risposta:
Gentile Utente,
potrebbe sostenere una rata mensile di circa 350 euro euro. Ipotizzando una soluzione oggi molto comune, ossia un trentennale a tasso variabile, potrebbe ottenere circa 100.000 euro. Andando su soluzioni più lunghe potrebbe arrivare rispettivamente a 110.000 o 120.000 euro con un mutuo a 35 anni o uno a 40 anni.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 16-01-2015:
Salve sono un dipendente a tempo indeterminato da circa 15 anni con reddito netto annuale per 13 mensilità di euro 21000 ho un finanziamento per la macchina da 330 euro/mese che finirò di pagare ad agosto 2015.
Vorrei chiedere un mutuo da 120.000 euro per acquistare una casa del valore di 200.000, secondo voi ho qualche possibilità?
Grazie mille

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2798

--------------------------------------

Domanda del 14-01-2015:
Salve sono un dipendente statale a tempo indeterminato (ESERCITO) da circa 10 anni con reddito netto da cessione del quinto di euro 1200 un finanziamento da euro 250, mia moglie part-time indeterminato con reddito euro 460 di quattordici mensilità....
Quanto potrei chiedere per un mutuo? Grazie mille!!

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2794

--------------------------------------

Domanda del 02-01-2015:
Salve, siamo io e la mia compagna con una bambina piccola.
Io lavoro part-time a tempo indeterminato da 9 anni con stipendio di 950 euro per 14 mensilità. Lei ha,da 2 anni, un contratto d'apprendistato stagionale finalizzato all'assunzione (con aspettativa obbligata per 2 mesi) e percepisce 980 euro per 12 mensilita'(13esima e 14esima).
Io sono intestatario di una casa con mutuo in corso di 20 anni (ne mancano 9) di 430 euro cointestato al 50% con mia madre.
vorrei metterla in affitto e acquistare una casa più grande del valore di 150mila euro chiedendo un mutuo di 120mila , avremmo sua madre come garante con 1400 euro mensili di stipendio statale(se serve).
potremmo ottenere un mutuo, magari intestando la casa solo alla mia compagna (come prima casa) ?
Grazie per la disponibilità


Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2769

--------------------------------------

Domanda del 28-12-2014:
Salve lavoro da anni come guardia giurata. a tempo determinato poi vado in disoccupazione sino ad iniziare la nuova stagione ma e possibbile che concedono i mutui agli stranieri e i cittadini italiani che pagano le tasse non esistono e una vergogna come si deve fare x il mutuo prima casa in queste condizioni grazie

Risposta:
Gentile Utente,
capiamo la Sua frustrazione ma la banca non ha garanzie sufficienti per poter erogare un mutuo data la precarietà del Suo impiego.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 28-12-2014:
Salve, ho 26 anni e vorrei chiedere un mutuo per l'acquisto di un'immobile (costo 100.000 Euro). Ho un contratto a tempo determinato (da 2 anni per la stessa azienda) di 1.300 Euro mensili.
Senza alcun garante potrei ottenere un prestito? A quanto ammonterebbe la somma del prestito a mio favore? Grazie.

Risposta:
Gentile Utente,
con un contratto a tempo determinato non ha modo di accedere ad un mutuo, specie in assenza di un garante.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 27-12-2014:
Trovo questa pagina internet molto utile e vi pongo la mia domanda a riguardo: sono un 32enne con contratto a tempo indet. e reddito annuo netto di 40000 Euro. Vorrei acquistare una prima casa di valore max 160000 Euro. Avrei i requisiti per accedere ad un mutuo 30ennale di importo pari ad almeno il 90-95% (magari 100%) del valore dell'immobile? Non sono in coppia, ma single. Grazie in anticipo per la risposta

Risposta:
Gentile Utente,
con il Suo reddito può sostenere agevolmente un mutuo di 160.000 euro. Il vero nodo della questione è che le banche oggi erogano al massimo l'80% o poco più e, aggiungiamo, in fase di perizia sono meno "di manica larga" rispetto al passato.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 20-12-2014:
Buongiorno vorrei fare una domanda un po' complicata:
io e mia moglie volevamo comprare una casa del valore di 200000 euro e volevamo chiedere 140000 euro di mutuo.
Mia moglie ha un contratto a tempo indeterminato da 8 anni e guadagna 1300 euro per 14 mensilità ed io 1600 euro per 14 mensilità solo che ho un finanziamento di 400 euro al mese più una firma su un mutuo cointestato di mio papà che paga 750 euro al mese di mutuo e siamo 3 cointestatari...

Risposta:
Gentile Utente,
a nostro modo di vedere Lei fra finanziamento e cointestazione con Suo padre è fuori dal gioco: un 25% del reddito è infatti impegnato e una ulteriore quota è a rischio in caso di mancati pagamenti del mutuo.
Il reddito di Sua moglie consente un indebitamento di circa 350 - 400 euro mensili, che Vi permetterebbe di ottenere circa 100.000 euro e quindi parecchio inferiore alla Vostra necessità.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 07-12-2014:
Salve io e il mio ragazzo vorremmo ottenere un prestito di 25 mila euro però non abbiamo nessuna busta paga.. E possibile ottenerlo senza busta paga dandogli come garanzie beni di valore?

Risposta:
Gentile Utente,
l'unica soluzione sarebbe ricorrere ad un prestito su pegno basato sugli oggetti di valore di cui ci parla. Il limite maggiore è che viene erogato un valore pari a poco più del 50% del valore di stima e che il pegno è rinnovabile, al massimo, per 12 mesi.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 04-12-2014:
Salve siamo una famiglia monoreddito, mio marito essendo un libero professionista ha la partita iva.
Vorrei sapere se abbiamo i requisiti per richiedere un mutuo del 95% per un immobile del valore di 135.000.
A fare da garanti i miei genitori entrambi ex dipendenti statali ed eventualmente un immobile.
Grazie per l'attenzione.

Risposta:
Gentile Utente,
senza conoscere l'entità del reddito di Suo marito non è possibile fare delle ipotesi. A parte questo, tuttavia, non siamo a conoscenza, ad oggi, di istituti bancari che eroghino il 95% del valore dell'immobile, attestandosi su valori intorno all' ottanta percento.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 04-12-2014:
salve,
con 900euro mensile contratto indeterminato come garante mia figlia 600euro mensile posso ottenere un mutuo di 80.000?

Risposta:
Gentile Utente,
con un trentennale a tasso variabile, e quindi una rata di poco meno di 300 euro mensili, ha senso fare una prova, ma effettivamente non siamo certi che possa riuscire ad ottenere il mutuo.
Essendo una situazione così al limite dovrà interpellare più banche; non si fermi al primo diniego perché, probabilmente, ce ne saranno.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 03-12-2014:
Buona sera...siamo due ragazzi di 30anni in cerca della prima casa da acquistare,io ho un contratto da maggio a tempo indeterminato full time e prendo circa 1.050 euro al mese ma a breve mi passeranno a part time anche se ancora non so quale sarà il mio stipendio...il mio ragazzo invece ha partita iva e guadagna circa 1.800 euro al mese ormai da molti anni che lavora..circa 15, cerchiamo una casa che costi sulle 200.000 euro e avremo intenzione di chiedere un muto a tasso fisso di 150.000 mila euro considerando i nostri risparmi..almeno per 25/30 anni , sperando in una rata che non superi i 700/800 euro. Lei crede che sia fattibile avere un mutuo a queste condizioni?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2710

--------------------------------------

Domanda del 01-12-2014:
Salve,io e mia moglie vorremmo aprire un mutuo di 140000euro,siamo monoreddito,ho un cud appena sotto i 30000euro,moglie in cerca di lavoro e due bambine.
abbiamo possibilita?

Risposta:
Gentile Utente,
un mutuo di 140.000 euro a 30 anni con tasso variabile avrà una rata iniziale di circa 530 euro, il che rende molto probabile il fatto che riusciate ad ottenerlo.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 16-11-2014:
Buongiorno,
io e la mia compagna vorremmo comprare una casa(prezzo 240.000 euro) e avremmo bisogno di un mutuo (a tasso fisso possibilmente) di 190.000 euro.
Io ho un contratto a tempo determinato rinnovato di mese in mese con retribuzione netta di 1400 euro per 14 mensilità; la mia compagna ha uno studio dentistico da 4 anni e nell'ultima dichiarazione dei redditi ha dichiarato 1800 euro mensili.
La mia compagna ha in essere un finanziamento con rata mensile di 300 euro che termina tra un anno e una rata di 470 euro ancora per tre anni
Avremmo due appartamenti ad eventuale garanzia ma non abbiamo genitori garanti.
Secondo voi è possibile ottenere il mutuo di 190.000 o se no quanto potremmo sperare di chiedere al massimo? E per quanti anni?
Distinti saluti

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2677

--------------------------------------

Domanda del 06-11-2014:
Salve, io e il mio fidanzato 24enni vorremmo chiedere un mutuo di 135.000 per 40 anni per un immobile di 155.000 euro Lui è un lavoratore a partita iva con 18 mesi di lavoro e circa 1500euro euro netti al mese, io sono una studentessa.
Disponiamo di una firma di garanzia di mia suocera 55 enne ex dipendente statale ora in pensione con 1300 euro al mese e di 20.000 euro per l anticipo. Abbiamo possibilità di vederci concesso il mutuo?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2657

--------------------------------------

Domanda del 06-11-2014:
Buonasera,volevo sapere con uno stipendio di 1200 al mese netti contratto a tempo indeterminato ne sposato ne figli posso chiedere 110.000 euro su un immobile del valore di euro 220.000.Non ho purtroppo il garante è alcune banche fino adesso mi stanno creando il problema proprio di quest'ultimo.
vi ringrazio distinti saluti

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2656

--------------------------------------

Domanda del 28-10-2014:
Salve volevo avere delle informazioni
Con il mio compagno volevamo prendere un mutuo per comprare un immobile.
Il mio compagno a un contratto indeterminato con una busta paga di 800 euro potremmo richiedere un mutuo di 150.000 euro?
Io ho un contratto a chiamata
Grazie

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2649

--------------------------------------

Domanda del 26-10-2014:
Salve, i miei genitori sono separati e mio padre ha una busta paga di 1500 euro mensili contratto a tempo indeterminato, mi madre è invece disoccupata e non abbiamo nessuno che possa farci da garante.
Avremmo bisogno di un mutuo al 100% del valore dell'immobile poiché non abbiamo liquidità (circa 70.000 euro) e potremmo permetterci una rata mensile di non oltre 350 euro. Abbiamo secondo voi qualche possibilità di realizzare il sogno di acquistare una casa?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2643

--------------------------------------

Domanda del 23-10-2014:
Buonasera,
Sono una ragazza di 23 anni (con una figlia a carico al 100%) insieme al mio ragazzo di 25 anni stiamo comprando casa, anzi abbiamo già stipulato il preliminare,valore dell'immobile euro 220000 e importo richiesto per il mutuo euro 175000, io percepisco 1400 euro al mese per 14 mensilità, mentre lui ne percepisce 1600/1700 per 12 mensilità.
L'unico finanziamento che abbiamo di euro 250 stipulato da qualche mese x 5 anni , abbiamo possibilità di ottenere un mutuo senza garante?
Noi pensavamo un 30 anni variabile, eventualmente una polizza di euro 250000 sulla vita può servire come garanzia?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2637

--------------------------------------

Domanda del 20-10-2014:
Buonasera,
ho un contratto a tempo indeterminato, paga netta 14 mensilità 1100 euro, posso accedere ad un mutuo 100% di una casa del valore di 80.000?
Mio padre ha 72 anni pensione da 1200 euro potrebbe farmi da garante?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2627

--------------------------------------

Domanda del 12-10-2014:
salve vorrei un informazione ho un contratto come apprendistato con una busta paga di circa 700 euro per 14 mesi ed il mio ragazzo lavora con un contratto che per il momento gli viene rinnovato di mese in mese con una busta paga di circa 500 euro i suoi genitori potrebbero fare da garante avendo il padre una busta paga di circa 1000 euro al mese in più un appartamento che vale 240 mila euro un magazzino di cui percepiscono un affitto di 400 euro un box auto e una casa del mare? il mutuo che vorremmo fare è per una prima casa ed è di 60.000 euro abbiamo possibilità secondo voi?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2616

--------------------------------------

Domanda del 06-10-2014:
Buongiorno,
ritengo di possedere i requisiti per fare domanda per il fondo prima casa e provedderò non appena troverò l'immobile adatto.
Nel frattempo posso chiederle delle delucidazioni in merito?
Se la domanda venisse accettata potrei chiedere un mutuo superiore al 80% del valore dell'immobile?
Se la risposta è no, è possibile aprire il mutuo all'80% con una banca e chiedere un prestito per il restante 20% ( si parla di 15, max 20 mila euro) con un'altra banca?
Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
nel regolamento del Fondo per la casa non si fa uno specifico riferimento al rapporto tra importo erogato e valore di stima, non lasciando trasparire se il mutuo può essere elargito entro l'80% (percentuale tipica in questo periodo presso la maggioranza delle banche) o anche oltre.
Va comunque detto che per il restante 20% sarebbe molto difficile ricorrere ad un prestito perché si ha già l'aggravio della rata del mutuo. Ai fini della solvibilità e dell'assunizione del rischio che il prestito venga richiesto presso la stessa banca o meno è del tutto indifferente.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 04-10-2014:
salve,
io e mia moglie siamo in procinto di cambiare la nostra prima casa per prenderne una piu grande per ospitare un futuro bambino.
mia moglie guadagna 1'200euro al mese per 14 mensilità ed ha un contratto a tempo indeterminato ,io in invece sono un agente di commercio e nel 2013 ho avuto un reddito netto di circa 52'000euro(quest anno dovrei chiudere con gli stessi ricavi).
al momento abbiamo un finanziamento di euro 640 per ancora due anni,piu un mutuo variabile per la casa di 670 euro.
possiamo accedere alle agevolazioni??

Risposta:
Gentile Utente,
laddove abbiate i requisiti descritti poco sopra nell'articolo avrete comunque diritto alle agevolazioni, a prescindere dal reddito o dalla esistenza di altri finanziamenti in corso.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 03-10-2014:
Buon giorno ! Vorrei sapere se con una busta paga che è poco più sopra i 700 euro si potrebbe fare un mutuo per la prima casa ? Menziono che sono straniera e ho contrato a tempo indeterminato

Risposta:
Gentile Utente,
a nostro parere il reddito ci sembra decisamente insufficiente a stipulare un contratto di mutuo.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 24-09-2014:
salve, ho un reddito mensile di euro 1300 avrei bisogno di un mutuo di euro 140000 per un valore dell'immobile di euro 175000, non ho nessun garante. solo il mio stipendio.
naturalmente le banche vogliono garanzie, come posso fare?
inoltre la regione toscana mette a disposizione delle agevolazioni?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2565

--------------------------------------

Domanda del 19-09-2014:
salve ho 35 anni un lavoro a tempo indeterminato con stipendio di 1200 euro da 8 anni, vorrei chiedere un mutuo per acquisto prima casa di 55000 euro. pensa sia possibile senza garante? grazie saluti

Risposta:
Gentile Utente,
non dovrebbe avere alcun problema, il reddito è decisamente proporzionato con quanto richiede.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 18-09-2014:
Salve io e mio marito vorremmo aprire un mutuo. Abbiamo 23 e 26 anni,lui ha un contratto a tempo indeterminato e lavora come farmacista con i suoi genitori nell'attivitá di famiglia. Ogni mese percepisce 2300 euro, abbiamo due bambini, c'è la possibilitá di aprire un mutuo di 140.000 euro?

Risposta:
Gentile Utente,
un mutuo di 140.000, variabile a 30 anni, costa circa 570 - 600 euro al mese, paria al 25% del reddito di Suo marito.
A nostro modo di vedere dovrebbe essere possibile: provate presso uno o più istitui bancari, potrebbe "andare liscia" o potrebbero proporvi soluzioni magari più lunghe (a 35 anni, ad esempio), leggermente più costose nel totale ma più economiche quanto a costo della rata.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 17-09-2014:
Buonasera, io e la mia compagna vorremmo acquistare la nostra prima casa. Lavoriamo entrambi a tempo indeterminato, io da 3 anni a euro 1650 netti e lei da 1 anno a euro 750 netti. Abbiamo tutti e 2 14 mensilità. Al momento e paghiamo euro 240 di rata auto x ancora 6 anni. Potremmo chiedere un mutuo di circa euro 150.000,00, avendo da parte però solo euro 4/5 mila euro? Grazie

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2548

--------------------------------------

Domanda del 09-09-2014:
Buonasera, io e il mio fidanzato abbiamo 21 e 22 anni. A giugno ci vogliamo sposare, lui ha un contratto di apprendistato, 1300 euro circa, (a febbraio 2015 sarà trasformato in contratto indeterminato al 100%), io purtroppo non ho ancora un lavoro.
La banca può farci un mutuo di 45.000 euro? E Se avessimo anche un garante?
Grazie in anticipo per la risposta


Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2520

--------------------------------------

Domanda del 15-08-2014:
Salve io ho 25 anni un contratto a tempo indeterminato a 1200 mensili.. sono single con figlia a carico.. volevo sapere se ci sono agevolazioni a fondo perduto tipo piano casa x chi come me vuole acquistare casa?
E se era fattibile ottenere il mutuo non avendo garanti xke sono sola.
Grazie mille.

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2448

--------------------------------------

Domanda del 14-08-2014:
Salve lavoro in proprio da 13 anni e ho un reddito netto di 2250/mese per 12 mensilità.
Mi sto separando e vorrei cercare di comprare casa per potermi trasferire con mia figlia di 5 anni.
Secondo lei la casa che posso cercare quanto dovrebbe costare massimo? e di conseguenza quale sarebbe la rata che dovrei pagare?
La ringrazio anticipatamente.


Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2447

--------------------------------------

Domanda del 05-08-2014:
Salve con 1000 euro al mese e uns bimba a carico posso avere un mutuo regionale di 68000 per una casa che costa 85000 senza firma di un garante. ?

Risposta:
Gentile Utente,
è probabile che riesca ad ottenere il mutuo in questione. La rata, se si opta per soluzioni tra i 20 e i 30 anni ed a tasso variabile, verrebbe di un importo tra i 250 e i 350 euro. Entrambe le cifre sono compatibili con il Suo reddito, quindi potrebbe trovarsi a dover scegliere.
Solo lei può decidere se è meglio una soluzione più economica a livello di rata ma più lunga o una più breve ma con rata più pesante; il costo complessivo del mutuo, ossia la rata moltiplicata per il numero totale delle rate, è:
- circa 84.000 euro, con un ventennale e rata sui 350 euro
- circa 94.000, ossia 10.000 euro in più, con un trentennale con rata intorno ai 220

Va sottolineato che entrambe le ipotesi fatte sono calcolate con la rata iniziale ma, trattandosi di un tasso variabile, questa cambierà generando un costo complessivo differente. E' del resto vero anche che solo con tale confronto si può avere una idea di quanto Le costi di più dilazionare maggiormente il periodo di rimborso.

Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 22-07-2014:
Salve, sono appena stato in Banca per aprire un mutuo da 100.000 euro...L'immobile ne vale 210.000 euro.Ho pagato più del 50% del valore. La casa la intesterò solamente a me ed io percepisco uno stipendio medio di 1.290euro/mese. Il mutuo che ho chiesto è di 20 anni a tasso variabile. So che sono ai limiti del rapporto rata/reddito ma ho comunque un garante (mio padre) che percepisce una pensione di 1.219euro/mese. Volendo, poi, ho mia madre con un'attività da oltre 40 anni che potrebbe farmi da ulteriore garante. La banca (CR VENETO) mi dice che non ho alcun problema e che posso farlo tranquillamente, ma volevo sentire diverse opinioni.
Preciso che andrò a vivere con la mia ragazza tra un paio d'anni quando le sarà dato il contratto a tempo indeterminato.
Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
non siamo certi che non necessiti dell'apporto di un garante.
Il mutuo di cui parla, un ventennale a tasso variabile per 100.000 euro, Le costerà poco più di 500 euro al mese, ossia il 38% del Suo reddito. Ebbene, tale percentuale è proprio intorno al limite di affidabilità e ciò motiva il nostro dubbio circa la necessità di un apporto di garanzia da parte di Suo padre o Sua madre.
Rimane comunque chiaro che la nostra è una opinione e se la banca Le accordasse senza garante il mutuo tanto meglio.
Una sola considerazione, proprio legata al peso della rata, che non è indifferente: valuti bene quale sarà l'impatto sul Suo bilancio familiare, su cosa non potrà più permettersi e cosa si; non è un caso che proprio intorno a tale rapporto rata / reddito venga richiesto un garante, temendo che si possa andare in difficoltà disponendo solamente dei restanti 800 euro mensili.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 14-07-2014:
Buongiorno,
io e il mio compagno vorremmo richiedere un mutuo o prestito personale dell'importo di euro 60.000 per ristrutturazione.
Considerando che entrambi abbiamo un contratto a tempo inderminato e che percepiamo rispettivamente euro 1.100 e euro 1.600 abbiamo possibilità di ottenere la cifra che ci serve?
Saluti

Risposta:
Gentile Utente,
il reddito complessivo disponibile è senz'altro sufficiente per ottenere il mutuo per ristrutturazione (più economico di un prestito personale) che Vi serve.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 10-07-2014:
Salve vorrei sapere se è legale che la banca mi abbia stipulato un mutuo con una rata mensile da euro 1.050,00 con uno stipendio di euro 1.500,00 sempre mensile con moglie e due figli minori, e se non è legale cosa posso fare?
A parte che sto in cassa integrazione da 12 mesi e da sette mesi con tutta la cassa pago regolarmente la rata in quanto ho già usufruito della sospensione dei 20 mesi.
Sicuri di una Vostra risposta grazie anticipatamente

Risposta:
Gentile Utente,
non si può definire illegale la concessione del mutuo con tale rata, decisamente sproporzionata rispetto al Suo reddito.
E' effettivamente una cosa anomala, che in parte può essere frutto di un periodo "folle", il primo decennio del 2000, in cui le banche prestavano denaro senza curarsi troppo di rientrarne in possesso.
Si erogava con rata al 50% dello stipendio, su percentuali che, sembra impossibile, eccedevano il reale 100% del valore dell'immobile.
Cerchi di ricontrattare il mutuo: è evidente che è nell'interessi di entrambi, Lei e la banca creditrice, prima di andare in sofferenza e saltare le rate, dando origine ad una serie di problemi da evitare assolutamente.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 08-07-2014:
Buonasera,
è possibile ottenere un mutuo avendo come garanzia solo il proprio stipendio?
Ho un contratto a tempo indeterminato e uno stipendio netto mensile di 1450 euro e se sì quale sarebbe l'importo massimo? Grazie.
rc

Risposta:
Gentile Utente,
si, la garanzia principale nel caso di un mutuo è il reddito del richiedente e, conseguentamente, Lei potrebbe richiederne uno.
Per quanto attiene all'importo massimo esso è legato a molti parametri.
Il primo e più importante è il valore dell'immobile che vuole acquistare: ad oggi le banche erogano, al massimo, intorno all'80% del valore di perizia.
Altri fattori importanti sono:
- la rata, e con il Suo stipendio può sostenerne una di, al massimo, circa 500 euro, ossia un terzo di quanto guadagna
- il tipo di tasso che sceglie
- la durata del mutuo
Per la scelta del tipo di tasso può leggere, nella pagina principale della sezione mutui, gli speciali che evidenziano i tipi e le differnze di tasso dei principali mutui sul mercato.
Può trovarli alla seguente pagina:
GuidaEconomica - Sezione Mutui, nel quadro "Risorse".
Una volta definita rata e tipo di tasso si può calcolare la durata necessaria ad ottenere quanto Le serve.
Come vede i parametri sono molti e non riusciamo adarLe una risposta precisa.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 04-07-2014:
Salve, io e il mio compagno lavoriamo entrambi a tempo indeterminato e percepiamo a testa intorno alle 1.300 euro mensili netti: per un immobile da 220.000 euro, potremmo ottenere 200.000 euro?
Si attende cortese risposta, grazie

Risposta:
Gentile Utente,
un mutuo di questo tipo è alla Vostra portata solo laddove sceglieste una soluzione lunga: a 35 anni, e con il variabile, paghereste poco meno di 700 euro al mese.
Va detto che un limite può essere il rapporto tra valore dell'immobile e mutuo richiesto, pari al 90%: pochi istituti ancora erogano su percentuali così elevate. Va quindi fatta qualche richiesta di preventivo perché, come intuirete, siete in una situazione limite.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 22-06-2014:
salve ho 40 anni moglie e 2 figli,operaio edile a tempo indeterminato con busta paga mediamente di 1700 al mese,senza garante potrei ottenere un mutuo di 80.000 euro?

Risposta:
Gentile Utente,
si, il reddito di cui dispone è sufficiente per richiedere tale mutuo, specie laddove scelga un periodo di rimborso lungo (25 - 30 anni) al fine di contenere la rata mensile.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 13-06-2014:
Salve, abbiamo 27 e 30 anni con contratto atipico (apprendistato) da 1.200 euro e contratto a tempo determinato con promessa di indeterminato (tra 1 anno) a 1400 euro al mese. vorremmo chiedere un mutuo per 140,000..pensa che sia possibile?

Risposta:
Gentile Utente,
la principale valutazione che la banca fa al fine di determinare se un mutuo è erogabile o meno e quella reddituale; tale valutazione viene fatta partendo da una visione del presente e ipotizzando quella futura.
Nel Vostro caso la situazione presente è quella di lavoratori con contratto a tempo determinato e quindi l'unica visione per futura che la banca può fare è che, al termine dei Vostri contratti ti lavoro, avrete problemi o sarete del tutto impossibilitati a pagare le rate. Non esistono "promesse" per una banca, ma contratti stipulati ed in corso di validità.
Quando e se la "promessa" sarà mantenuta allora avrete qualche possibilità di accedere ad un mutuo, prima ci sembra, purtroppo, estremamente improbabile.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 12-06-2014:
Salve mio marito ha 42 anni ed io 30 con bimbo di 2 anni. Lavora presso il fratello con contratto a tempo indeterminato da 1 anno stipendio di 1700 netti. Io sono disoccupata. Vorremmo acquistare la prima casa valore di 150.000 euro. Non abbiamo nessuno che possa fare da garante. E in più lui ha qualche problemino con equitalia. Ci sono speranze di ottenere un mutuo?
grazie

Risposta:
Gentile Utente,
il reddito sarebbe sufficiente ad ottenere quanto Vi serve, ovviamente ricorrendo ad una soluzione lunga, diciamo 30 anni, e a tasso variabile, che a oggi rende più accessibile il mutuo in questione.
Purtroppo la questione che ci indica come "problemino con equitalia" sarà di intralcio alla pratica; non appena Suo marito avrà sanato questo piccolo debito tale intralcio verrà meno e, compatibilmente con la gravità della cosa, avrete maggiori possibilità di ottenere quanto vi serve.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 12-06-2014:
Salve..il mio stipendio e di 1100 euro netti al mese, con un contratto a tempo indeterminato da 8 anni, la mia età e di 31 anni..posso chiedere un mutuo da 55000 euro con rata da 350 euro al mese..servono per ultimare lavori prima casa..

Risposta:
Gentile Utente,
la percentuale di reddito che impegnerebbe per il pagamento della rata è intorno al 30%; questo ci fa pensare che dovrebbe riuscire ad ottenere quanto Le serve. Al limite, ma è tutto da vedere, potrebbero offrirLe un importo di poco inferiore o chiederLe un garante se non può accettare cifre minori di 55.000 euro.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 11-06-2014:
Salve, ho 42 anni autonomo con P.Iva da 2 anni e mezzo con reddito sui 37000 netti / anno. La mia compagna è al momento disoccupata. Vorrei chiedere un mutuo al 90% su un immobile di 120000 euro. Eventualmente mio padre potrebbe fare da garante, ha una buona pensione e casa di proprietà ma ha piu di 70 anni ed un prestito in corso.

Secondo lei è fattibile ?

Risposta:
Gentile Utente,
l'unico limite che vediamo è dato dalla percentuale sul valore dell'immobile, che ci sembra alta.
Per il resto il Suo reddito è più che sufficiente per questo tipo di importi, non serve l'apporto della Sua compagna e nemmeno quello di un garante.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 05-06-2014:
SALVE, HO 26 ANNI E LAVORO DA 6 ANNI PRESSO UNA NOTA AZIENDA DI SPEDIZIONI INTERNAZIONALI A BARI. DA CIRCA 4 ANNI HO UN CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO. ATTUALMENTE GUADAGNO CIRCA 1600 NETTI AL MESE PER 14 MENSILITA'. HO INTENZIONE DI RICHIEDERE UN MUTUO DI CIRCA 180.000 EURO PER L'ACQUISTO DELLA PRIMA CASA. PREMETTO CHE LA MIA RAGAZZA STA TERMINANDO GLI STUDI E CHE SUA MADRE, CHE E' DIPENDENTE STATALE, PUO' FARMI DA GARANTE. SECONDO VOI, LA BANCA POTREBBE CONCEDERMELO SENZA GROSSI PROBLEMI IL MUTUO?
GRAZIE,
CORDIALI SALUTI.

Risposta:
Gentile Utente,
un mutuo di 180.000 euro, seppur dilazionato in 30 anni, determinerà una rata di circa 800 - 850 euro mensili, nella migliore delle ipotesi, ossia con tasso variabile.
In sede di istruttoria di un finanziamento di questo tipo, Le potrebbero osservare una sproporzione tra il reddito e la rata potenziale (quella attuale è comunque alta e i tassi del variabile sono ai minimi storici).
La presenza di un garante potrebbe non essere sufficiente.
Nonostante questo quadro non proprio roseo bisogna comunque provare per vedere se Le possono offrire il mutuo o se Le propongono una riduzione che non inficia sulla possibilità di acquistare l'immobile che Le interessa.

--------------------------------------

Domanda del 03-06-2014:
salve ho 26 anni ed ho un lavoro a tempo indeterminato con un mensile netto di 1400
euro piu straordinari e trasferta
lavoro da 4 anni in una azienda SPA
è POSSIBILE RICHIEDERE UN MUTUO PER INTERO ? SU UNA CASA CHE COSTA 90/95000 EURO? PREMETTO CHE NON HO GARANTE
ATTENDO VOSTRA RISPOSTA

Risposta:
Gentile Utente,
ad oggi sono praticamente introvabili mutui al 100%. Le migliori offerte, da questo punto di vista, si attestano sul 90% - 95%.
Detto questo, il Suo reddito ci sembra idoneo all'ottenimento di un mutuo anche senza la presenza di un garante, bisognerà vedere, ma questo si saprà solo in corso di delibera, se la banca confiderà nella solidità della società di cui Lei è dipendente.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 30-05-2014:
Salve, sono un fisioterapista di 25 anni, lavoro come libero professionista con un entrata netta media di 1700 euro al mese, ma presumo che mutui non me ne possano esser concessi in quanto lavoro da solo un anno.
Se i miei si intestassero un mutuo di circa 40.000 euro per acquistare la mia prima casa, si potrebbe usufruire ugualmente delle agevolazioni riservate in questo caso?
I miei genitori sono entrambe dipendenti statali, mio padre è insegnante in prossimità alla pensione con stipendio di 1700 euro mensili, mia madre ha uno stipendio di circa 1500 mensili. Hanno inoltre due case di proprietà.

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2219

--------------------------------------

Domanda del 19-05-2014:
Salve.. Con uno stipendio mensile di circa 700 euro.. Con contratto a tempo indeterminato par time.... Potrei avere un mutuo di 45.000 euro?

Risposta:
Gentile Utente,
purtroppo il reddito di cui dispone non è sufficiente ad ottenere credito (in forma di prestito personale o di mutuo) per una cifra del genere.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 29-04-2014:
Dopo la presentazione di tutta la documentazione la banca mi comunica via mail che il mutuo è stato deliberato definitivamente.
Il perito però non ha ancora visionato la casa. Come è possibile ciò?
Posso quindi fare il compromesso pagando anticipo e liquidare agenzia senza problemi?
grazie del consiglio..

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2137

--------------------------------------

Domanda del 18-04-2014:
Ciao, ho un contratto a tempo indeterminato da 4 mesi (l'anno scorso ho fatto 5 mesi di stage e 7 con un contratto a tempo determinato) ho una ral di 21000 euro più provvigioni, mediamente guadagno 1500/1600 euro.
Vorrei chiedere un mutuo per 110000 euro.
Ho 2 domande:
Con il mio CUD dello scorso anno potrebbero concedermi un mutuo di quell'importo?
Quanto mi costerebbe la rata?
Grazie

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2123

--------------------------------------

Domanda del 08-04-2014:
Salve ho 21 anni un contratto a tempo determinato con mensile di 300 euro il mio ragazzo 21 anni sempre contratto determinato di 600 euro è possibile avere un mutuo per acquisto prima casa di euro 80.000?


Risposta:
Gentile Utente,
pur cumulando i redditi il totale disponibile è molto al limite per ottenere il mutuo in questione.
Come sempre, in situazioni di questo tipo, si prova e si vede come va a finire.
A nostro modo di vedere potreste avere molte possibilità in più se aveste un garante da presentare.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 02-04-2014:
Buongiorno,
Io e il mio compagno vogliamo comprare casa, io ho 30 anni, lavoro a tempo indeterminato con un reddito mensile di euro 1600, mentre il mio compagno ha 34 anni con un reddito mensile da 1300. Possiamo richiedere un mutuo di euro 245.000,00 senza garante?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2090

--------------------------------------

Domanda del 01-04-2014:
Salve , ho 25 anni lavoro da 3 anni in un ristorante con contratto part-time a tempo indeterminato con una busta paga di circa 950/1000 euro , potrei ottenere un mutuo? E se si di quanto?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2086

--------------------------------------

Domanda del 31-03-2014:
Ho 34 anni con contratto a tempo indeterminato con stipendio di 1200 netti piu tredicesima mensilita, mio marito contratto a tempo indeterminato con stesso stipendio. Vogliamo acquistare un immobile del costo di 35.000 euro . Tra acquisto e ristrutturazione abbiamo bisogno di euro 60.000/65.000 euro. Sarebbe possibile ottenere un mutuo considerando che l'azienda con cui lavoriamo ha problemi con le banche tra cui iscrizione al Cai?grazie

Risposta:
Gentile Utente,
ha individuato correttamente il problema: in fase di istruttoria la banca acquisisce informazioni anche sul datore di lavoro e sulla sua affidabilità.
In presenza di dubbi la pratica viene bocciata o vengono richieste ulteriori informazioni relative ai fattori critici, come appunto la presenza di segnalazioni.
Per quanto attiene, invece, al rapporto tra il vostro reddito cumulato e gli importi richiesti non dovreste avere alcun problema.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 27-03-2014:
Ho 16 anni mi concedono un mutuo come prima casa se ho un garante?


Risposta:
Gentile Utente,
anche se in linea del tutto teorica un minorenne potrebbe avere intestato un mutuo ebbene, nella realtà, nessuna banca sarebbe pronta a stipulare. In caso di mancati pagamenti sarebbe quasi impossibile rivalersi sull'intestatario del mutuo.
Diversa sarebbe la cosa se Lei fosse intestatario dell'appartamento mentre un terzo maggiorenne (preferibilmente un genitore) si intestasse il mutuo. In tal caso, se Lei non possiede altri immobili, Le accorderebbero i diritti di prima casa anche se il genitore è, a sua volta, titolare di uno o più immobili.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 25-03-2014:
Ho 30 anni un contratto a tempo indeterminato ho uno stipendio di 1300 euro per 14 mensilità mio marito ha un contratto part time di 536 un mutuo 130.000 potrebbero concedercelo grazie

Risposta:
Gentile Utente,
il reddito complessivo medio mensile è di circa 2.300 euro. Il mutuo, se a tasso variabile a 30 anni, avrebbe una rata iniziale di poco più di 600 euro, cifra ampiamente sostenibile dalla Sua famiglia.
Si potrebbe, rimanendo sul variabile, provare anche a richiedere l'estinzione in 25 anni.
Col fisso, invece, siamo sui 30 anni per forza, con rata da 780 euro circa e quindi proprio al limite di quanto potreste sostenere.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 25-03-2014:
docente a tempo indeterminato da 25 anni, 1700 euro di stipendio piu 13esima, chiedo 110 mila euro a fronte di un acquisto di 160 mila prima casa, monoreddito, da sola sullo stato di famiglia. Pensate me lo concedno, tasso variabile in 20 anni senza garante? grazie

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2067

--------------------------------------

Domanda del 24-03-2014:
Buongiorno,
io e il mio compagno vorremmo chiedere un mutuo di circa 100.000 euro per l'acquisto della prima casa (valore dell'immobile 180.000 euro). Lui ha un contratto part-time a tempo indeterminato e uno stipendio mensile di circa 800 euro x 14 mensilità.
Io sono apprendista e otterrò il contratto a tempo indeterminato in febbraio 2015 (stipendio mensile netto 1150 x 13 mensilità).
Siamo nella posizione di ottenere un mutuo? Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
ai fini dell'ottenimento di un mutuo non si può fare affidamento su eventi futuri, quali la stipula del contratto a tempo indeterminato nel febbraio 2015.
Ne deriva che, purtroppo, attualmente, è estremamente improbabile che possiate ottenere il mutuo che desiderate.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 17-03-2014:
Salve ho 31anni percepisco uno stipendio di 1300 euro-1350 euro ho chiesto un mutuo di 100.000 euro a tasso variabile con CAP che la banca sembra intenzionata ad erogarmi(vivendo in FVG ho anche il contributo regionale di 17.000 euro,1.700 euro all'anno) partirei da una rata di 510 euro secondo voi è fattibile o mi troverei a vivere "male"??!
Saluti

Risposta:
Gentile Utente,
il carico sarebbe pari al 39% del reddito. Non è un valore indifferente ed è oltre al limite che molte banche impongono (circa il 35%).
L'unica valutazione oggettiva, però, può farLa Lei: il criterio da adottare è quello di analizzare le spese dell'ultimo periodo (supponiamo un anno) rispetto al reddito: sarebbe riuscito a pagare le rate del mutuo?
Esistono buoni strumenti, semplici da utilizzare, per chi, come Lei, giustamente si pone queste domande; uno die più utilizzati è il servizio Monitorata, sul sito www.monitorata.it.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 15-03-2014:
Ho 30 anni e un lavoro con un contratto a tempo determinato con un reddito netto di 900 euro mensili, mentre mio marito, 32 anni, lavora da 12 anni a tempo indeterminato e percepisce uno stipendio netto di circa 2000 euro al mese. Vorremmo acquistare un immobile da ristrutturare, del valore di 2400000 euro, con un mutuo di circa 175000. Secondo voi è possibile ottenerlo?
Cosa ci consigliate?
Grazie

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2042

--------------------------------------

Domanda del 13-03-2014:
Salve sono una ragazza di 29 anni con un contratto a tempo determinato ma continuativo da 2 anni e mezzo stipendio di 1150 circa netti, il mio ragazzo sempre 29 anni cn stipendio di 1200 circa netti ma a tempo indeterminato, con un garante pensionato (ex finanziere) cn stipendio di 2200 euro anni 59, quanto posso richiedere di mutuo per acquisto prima casa? Grazie

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2038

--------------------------------------

Domanda del 13-03-2014:
Buongiorno,ho 33 anni,con uno stipendio di 2500 euro Indeterminato,quanto posso chiedere di mutuo per la prima casa?

Risposta:
Gentile Utente,
la rata massima che può sostenere è di circa 800 euro.
Ne deriva che può chiedere qualsiasi importo che va da un minimo di 80.000 euro (tasso fisso a 10 anni) ad un massimo di 190.000 euro (tasso variabile a 30 anni).
Come vede la differenza è enorme, proprio perché il reddito è solo uno dei parametri che determinano l'importo massimo di un mutuo. Il tipo di tasso (fisso, variabile o misto) e la durata sono gli altri due principali.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 13-03-2014:
salve la mia ragazza ha un contratto a tempo indeterminato statale, percepisce 1275 netti al mese (insegnante) da un mese, vorremmo chiedere un mutuo di 90000 euro per l acquisto di una prima casa del valore di 160000 è fattibile?

Risposta:
Gentile Utente,
siamo proprio al limite, dovreste avere una rata intorno ai 350 euro nella condizione attualmente più economica (variabile a 30 anni).
L'anzianità di servizio (solo un mese!) è un problema: nel primo anno di immissione in ruolo, l'anno di prova, infatti, le limitazioni all'accesso al credito sono notevoli; in tali casi la presenza di un garante potrebbe aiutarvi ad ottenere con maggior facilità il mutuo di cui avete bisogno.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 11-03-2014:
Buongiorno ho 42 anni un contratto a tempo indeterminato reddito netto mensile euro 1400 x 14 mensilità . Sono comproprietaria al 50% di una nuda proprietà ma vorrei acquistare una casa mia. Pagando una rata di euro 500 al mese per 25/30 anni, quanto potrebbe essere l'importo erogato dalla banca?

Risposta:
Gentile Utente,
se vuole una rata costante nel tempo e impone anche una durata, il mutuo che dovrà prendere è a tasso fisso.
Con un fisso a 30 anni otterrebbe tra i 90.000 e i 100.000 euro, a 25 anni tra gli 80.000 e i 90.000 euro.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 10-03-2014:
Ho un lavoro con contratto stagionale da quattro anni ho come garante mia mamma con casa di proprietà posso accedere a un mutuo prima casa ho 33 anni grazie


Risposta:
Gentile Utente,
il tipo di contratto non la favorisce ed è improbabile che possa ottenere il mutuo.
Molto è anche legato a quanto Le serve, quanto guadagna e il reddito di Sua mamma.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 03-03-2014:
Buonasera,
ho un reddito di 950 euro mensili con contratto a tempo indeterminato, il mio ragazzo ha uno stipendio di 2500 euro mensili. Non abbiamo chi ci faccia da garante per cui dovremmo ipotecare la casa stessa. Acquisto come prima casa. Ipoteticamente parlando per l'acquisti di una casa da 150.000 mila euro. Quanto sarebbe la durata del mutuo in termini di anni? Grazie Mille

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 2007

--------------------------------------

Domanda del 15-02-2014:
posso fare un mutuo,solo con un stipendio di 1600 euro al mese.

Risposta:
Gentile Utente,
il Suo reddito Le consente sicuramente di ottenere un mutuo, a patto che il contratto di lavoro sia a tempo indeterminato.
La rata massima che la banca potrebbe proporle sta intorno ai 500 euro, il che significa, con un variabile a 30 anni, accedere a 110 - 120.000 euro.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 14-02-2014:
salve
ho 33 anni un bimbo di 4 anni e una moglie casalinga,ho un reddito di 26000 euro l'anno,piu trasferta,con contratto indeterminato,ho dato una caparra confirmatoria di 30000 euro,posso richiedere un mutuo prima casa di 100000 per 30 anni (fisso)senza garante?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 1953

--------------------------------------

Domanda del 10-02-2014:
Salve,

Io e il mio fidanzato siamo dipendenti e abbiamo in totale un reddito netto di Euro 2450. Abbiamo in essere una rata da euro 378,00 e vorremmo richiedere un mutuo di 120000,00 con mutuo regionale per acquisto prima casa. Secondo voi abbiamo i requisiti?

Grazie e buon lavoro

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 1948

--------------------------------------

Domanda del 10-02-2014:
salve, vorrei un informazione io ho un contratto indeterminato di 600,00 al mese e il mio ragazzo un contratto determinato di 1200 euro al mese potremmo chiedere un mutuo di 100-120,000euro

Risposta:
Gentile Utente,
la presenza del contratto a tempo determinato compromette la fattibilità dell'operazione.
Potreste tentare: se non vi negano il mutuo, almeno chiederanno, però, che un garante garantisca per Voi.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 10-02-2014:
Salve io ho un contratto a tempo indeterminato con busta paga intorno ai 700 euro.Potrei ottenere un mutuo per acquisto 1 casa intorno ai 70000euro?

Risposta:
Gentile Utente,
purtroppo il Suo reddito ci sembra insufficiente per ottenere il mutuo in questione.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 09-02-2014:
Salve ho 28 anni appena compiuti di nazionalita non italiana(ROMANIA)residente in italia ben piu di 9 anni,vorrei chiedere un mutuo,ho un redito annuo diviso per ogni mese con 13 mensilita verrebe un 1300 mensili,sono a contratto indeterminato da 3 anni ma lavoro per la stessa azienda da 6 anni,non ho finanziamenti in corso,vorrei chiedere un mutuo da 88.000 per 30 anni,quante probabilita ci sono che potrei ottenerlo senza un garante?

Risposta:
Gentile Utente,
se prendesse un variabile (rata di circa 36 euro al mese) dovrebbe avere buone possibilità di ruscita.
Far salire la rata oltre, passando ad un fisso, invece sarebbe decisamente problematico.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 23-01-2014:
Salve siamo una coppia di 29 anni io è 25 la mia ragazza entrambi con lavoro indeterminato con la media di 2300 euro mensili e vorremmo un mutuo prima casa. La mia domanda era: possiamo accendere due mutui separati nella stessa banca per coprire il 100% delle spese?!
Grazie


Risposta:
Gentile Utente,
no, non è possibile concludere una operazione di questo di tipo.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 18-01-2014:
Salve ho 32 anni sono un dipendente a tempo indeterminato ho un figlio e mia moglie fa la casalinga.
Prendo 1.400 euro mensili posso accedere a un mutuo di 50.000 euro x ristrutturare casa?

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 1888

--------------------------------------

Domanda del 11-01-2014:
Buongiorno
sono appena stato assunto da una grossa casa automobilistica italiana, con contratto a tempo indeterminato, con uno stipendio di 1600,00 mensili, ho 25 anni. Posso accedere a un mutuo per la prima casa e richiedere un mutuo di 70.000,00 euro per un totale di 120.000,00 i restanti 50.000,00 li ho già a disposizione?
Grazie

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 1868

--------------------------------------

Domanda del 10-01-2014:
salve
io ho 26 anni sposato con 3 bimbi mia moglia non lavora ce la possibilita di acedere ad un mutuo di 145000 euro non ho garante ne meno finanziamente in corso. quanta possibilita ho? grazie

Risposta:
Gentile Utente,
se non ci comunica il Suo reddito mensile e la Sua forma di contratto di lavoro (se dipendente) non possiamo in nessun modo, purtroppo, fare delle ipotesi sensate.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 08-01-2014:
salve
ho 25 anni (sposato con 2 bimbi mia moglie e casalinga) sono un operaio a tempo indeterminato da quasi 4 anni , con stipendio di 1560,00 al mese.
Posso avere un mutuo di 130.000 con rata di 550 mensili e quale meglio fisso o variabile e fino a quanto come massimo può salire la rata se chiedo variabile?
Non ho nessun finanziamento in corso. preciso che non ho nessuno che mi fa da garante.
grazie

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 1861

--------------------------------------

Domanda del 18-12-2013:
Salve

sono un ragazzo di 33 anni
ho un cotratto a t.indeterminato da 3 anni per 1500 euro in 13 mensilità
vorrei chiedere un mutuo all'80% di 100.000 euro totali.

tengo a precisare che non ho un garante, posso ottenerlo lo stesso? con chi? a che rata?

Grazie

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 1840

--------------------------------------

Domanda del 14-12-2013:
Vorrei ristrutturare un appartamento (che diventera' la mia abitazione principale)di proprieta' di mio padre che me lo donerebbe una volta terminati i lavori di ristrutturazione. Attualmente risiedo con i miei genitori in una casa ubicata nelo stesso comune. Posso chiedere un mutuo a tasso agevolato prima casa? Grazie saluti

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 1834

--------------------------------------

Domanda del 06-12-2013:
Salve ho 2 domande:
sono un impiegato pubblico a tempo indeterminato da quasi 6 anni , con stipendio di 1350,00 al mese.
1- potrei chiedere un mutuo di circa 50000 euro in 20 anni con rata circa di 300 euro?

2 - gentilmente vorrei sapere soprattutto se e quanto posso recuperare dalle detrazioni annualmente.
cioe' facendo la solita dichiarazione dei redditi(cud) in cui ogni anno esco a pareggio, forse recupero qualcosa se pago questa somma col mutuo?

grazie

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 1811

--------------------------------------

Domanda del 02-12-2013:
Salve,
io ho un contratto a progetto che si sta rinnovando di anno in anno ormai da più di 3 anni e mezzo con un reddito mensile di circa 1.300/1.400...la mia ragazza ha invece un contratto a tempo indeterminato da un anno e mezzo con un reddito di 1.100/1.200 circa. Vorremo chiedere un mutuo intorno ai 170.000. Secondo voi ci sono buone possibilità di poterlo ottenere? Grazie

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 1799

--------------------------------------

Domanda del 19-11-2013:
salve
,volevo kiedere un info mio marito ha una busta di 1200 euro io ho la pensione di invalidità di 287 euro per un mutuo di 30 anni quanto potrebbero darci di mutuo???
lui ha 23 anni e ha un contratto a tempo indeterminato da 3 anni e la mia pensione è a vita e l'unica rata ke abbiamo da pagare e quella della makkina di 245 euro..

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 1775

--------------------------------------

Domanda del 17-11-2013:
Buonasera,
vorrei chiedere un mutuo per acquistare una casa, ho uno stipendio mensile netto di 1600/1700 euro con contratto a tempo indeterminato.
Sono sposato e mia moglie è casalinga potrei accendere un mutuo di 136000 euro?
grazie, saluti.

Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 1770

--------------------------------------

Domanda del 05-11-2013:
Buona sera, vorrei chiedere un mutuo per acquistare la prima casa.
Ho uno stipendio di 750/800 euro mensili con contratto a tempo indeterminato. La mia domanda è: Quanto posso chiedere di mutuo in base al mio stipendio?
Grazie mille.
Cordiali saluti


Risposta:
La risposta si trova alla seguente pagina: Domanda n. 1728

--------------------------------------

Domanda del 05-11-2013:
Salve
Ho 35 anni e il mio stipendio è di circa 1500 euro netti a mese con lavoro a tempo indeterminato.La mia ragazza non ha una busta paga fissa e non arriva a 500 euro al mese.
Posso richiedere un mutuo di circa 80000 euro per l'acquisto della prima casa con rata intorno ai 450 euro mensili? possono farmi da garante i genitori ? in caso loro non volessero come farei ?
In attesa di risposta cordiali saluti

Risposta:
Gentile Utente,
a nostro modo di vedere già con il Suo reddito ha buone possibilità di vedersi accettato il mutuo.
Detto questo bisognerebbe anche vedere quale è la natura del reddito della Sua ragazza: se, pur non avendo busta paga fissa, si tratta di reddito dimostrabile potrebbe essere d'aiuto, anche in piccola percentuale, per il mutuo.
Per quanto attiene il discorso della garanzia, bisogna innanzitutto vedere se verrà richiesta tassativamente; se i Suoi genitori non potessero assisterla come garanti dovrà per forza trovare altre persone disposte affichè si perfezioni l'operazione.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 24-10-2013:
Buongiorno,
io e mia moglie lavoriamo (38 e 37 anni) lavoriamo a tempo indeterminato. Complessivamente abbiamo uno stipendio netto mensile di 3.100/3.200 euro (con tredicesima e quattordicesima); non abbiamo altri finanziamenti in corso. Pensa che non avremmo problemi a chiedere un mutuo 30ennale di 150mila euro? Saluti
Matteo

Risposta:
Gentile Utente,
secondo noi non dovrebbero esserci problemi: allo stato attuale dei tassi dovreste avere una rata che oscilla tra i 600 euro (con un variabile) e gli 800 (con un fisso). In entrambi i casi, visti i redditi disponibili, siamo ad un impegno di circa il 20 - 25% sul Vostro bilancio familiare, che rientra nei parametri di affidabilità della maggioranza delle banche.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 22-10-2013:
Salve,vorremmo acquistare casa e avremmo bisogno di un mutuo di 70.000 euro.
Mio marito ha un contratto a tempo indeterminato con busta paga di euro 1300.
E' possibile?inoltre nel caso di necessità' di un garante e' possibile che tale soggetto avendo una proprietà di cui trae un affitto può farlo?
Spero in una risposta,grazie!

Risposta:
Gentile Utente,
se riuscite a muovervi su un trentennale variabile dovreste avere una rata di circa 300 euro, compatibile con il reddito a disposizione.
Per quanto attiene al garante con reddito da locazione non vengono di norma ben considerati dalle banche.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 03-10-2013:
Salve siamo una coppia con stipendio di 800 euro a testa a tempo indeterminato (io neo assunto , la mia compagna da 2 anni) vorremmo richiedere un mutuo di 100.000 euro ma con rate non superiori a 450 euro, è fattibile?

Risposta:
Gentile Utente,
cumulando i due stipendi e affidandosi ad un variabile dovreste rimanere di poco al di sopra dei 450 euro.
Le criticità sono:
- è sempre un variabile "secco" e quindi, allo stato attuale delle cose, potrà solo salire in futuro
- la condizione di neo assunto è una grave pregiudiziale
Da quanto detto si evidenzia come Voi vi troviate in una condizione limite; in tali casi è sempre conveniente provare comunque a farsi fare dei preventivi e vedere cosa il mercato è in grado di proporre.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 27-09-2013:
Salve
Ho 35 anni sono sposato con 2 bambini. Il mio stipendio è di circa 1300 euro netti a mese.
Posso richiedere un mutuo di circa 150000 euro Per l'acquisto della prima casa con rata intorno ai 450 euro mensili?
In attesa di risposta cordiali saluti

Risposta:
Gentile Utente,
pur accedendo ad un mutuo a tasso variabile (oggi il più economico), per un periodo di 30 anni (ed è difficile andare oltre) avrebbe una rata di circa 800 euro. Lei capisce che nessuna banca può permettersi il rischio di erogare un mutuo la cui rata mensile è pari a più del 60% del reddito del richiedente!
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 25-09-2013:
Salve,
Vi pongo la mia domanda:
Ho 25 anni un contratto part-time a tempo indeterminato dal 2010 con reddito di circa 700 euro netti. Vorrei azzardarmi ad acquistare, con relative agevolazioni per prima casa, un immobile del valore di 140.000 euro. È possibile richiedere un mutuo, che sia dell'intero importo o al massimo di 100.000 euro.
Occorre per forza un garante? In tal caso uno dei genitori potrebbe farlo nonostante abbia già un mutuo sulle spalle per ancora 3 anni?
VI ringrazio per la risposta
Cordiali saluti

Risposta:
Gentile Utente,
l'operazione non è assolutamente fattibile. Il Suo reddito è decisamente troppo basso per ottenere un mutuo anche di 100.000 euro (provi con i siti di comparazione mutui e lo vedrà Lei stesso). La presenza o meno di un garante è del tutto inutile, sempre per la stessa ragione.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 16-09-2013:
Ho reddito a tempo indeterminato con 17 anni di servizio. Stipendio di 1.600/1.800 euro netti al mese e un ISEE di 25.000 euro lordi. Posso richiederlo il mutuo e come o a chi rivolgermi per avere a questo tipo di agevolazioni?

Risposta:
Gentile Utente,
le agevolazioni sono di ordine fiscale (riduzione dell'imposta sostitutiva e detrazione IRE).
La prima agevolazione viene gestita direttamente dalla banca che eroga il mutuo, la seconda è una detrazione IRPEF.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 15-09-2013:
Buongiorno,

Sono la stessa persona che ha fatto la domanda precedente.

Riguardo l'importo che considera troppo elevato, secondo Lei se metto da garante i miei genitori risolvo il problema?

Risposta:
Gentile Utente,
la presenza del garante la agevolerebbe senz'altro, sia per quanto attiene il primo che il secondo punto esaminato nella precedente risposta.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 07-09-2013:
Buongiorno,

Ho 25 anni ho un reddito di 1200euro/mese con un contratto a tempo indeterminato (appena firmato).
Avevo intenzione di acquistare la prima casa che costa 120000euro, e' possibile richiedere un mutuo di 50000 con un tasso fisso per 10 anni pagando 530 euro circa al mese(ho fatto il preventivo online)?

Risposta:
Gentile Utente,
ci sono due ordini di questioni:
- la prima è l'importo rata, forse un pò troppo elevato per il Suo stipendio.
- la seconda è l'anzianità di servizio: Lei è un neoassunto (forse ancora nel corso del periodo di prova) e questo è un grosso limite.
Fatte queste premesse provi comunque ad andare avanti e vedere cosa le dicono.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 29-05-2013:
salve mi chiamo Daniela ho 30 anni, ho una busta paga part-time a tempo indeterminato di euro 750 e lavoro nella ditta come cassiera da 6 anni. Vorrei acquistare la prima casa con il mio fidanzato che a sua volta ha 32 anni e lavora come impiegato a tempo indeterminato presso una ditta da circa 8 anni. La sua busta paga è di circa 1200 euro mensili. E' possibile richiedere un mutuo di 85000 euro? in attesa di una vostra celere risposta porgo distinti saluti. Daniela

Risposta:
Gentile Utente,
si, è possibile e molto probabile che venga accordato. Il rapporto tra quanto richiesto e il Vostro reddito complessivo è buono; anche la Vostra posizione contrattuale (tempo indeterminato) è elemento a Vostro favore.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 28-05-2013:
Ho un reddito di circa 730 euro, contratto part time indeterminato. la mia moglie è a casa.
in termini economici, abbiamo diritto x questo mutuo di prima casa??
la banca c'ha negato questo diritto xke il nostro reddito è troppo basso.

Risposta:
Gentile Utente,
effettivamente è difficile che possiate trovare che vi eroga un mutuo in una condizione di monoreddito pari alla cifra che ci indica.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 11-03-2013:
sono titolare di quote di due immobili ereditati.non rientro nei requisiti?

Risposta:
Gentile Utente,
laddove gli immobili di cui è in possesso di quote ereditate non siano nel medesimo comune del nuovo immobile da acquistare come prima casa e, naturalmente, Lei non abbia già usufruito dell'agevolazione, potrà usufruirne questa volta.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 30-12-2012:
ho un reddito di circa 1200 euro, dovrei fare un mutuo di euro 92.000, posso averlo senza garante, ma con busta paga di mia moglie con un part-time determinato di euro 400,00.Diversamente mi indicherebbe il tetto massimo finanziabile con i criteri di cui sopra

Risposta:
Gentile Utente,
con un reddito dimostrabile di 1.200 euro mensili quell'importo dovrebbe essere raggiungibile anche senza un garante (ipotizzando una rata sui 400 euro mensili).
L'apporto di un secondo reddito contenuto e a tempo determinato come quello di Sua moglie ha ben poco effetto su tutta l'operazione.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 12-12-2012:
Sono dipendente a tempo indeterminato, con uno stipendio netto di 1.500 euro, e vorrei acquistare la prima casa accedendo ad un mutuo di 80.000 euro. Potrò ottenerlo? Se sì, è più conveniente il tasso fisso o quello variabile? Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
il reddito ci sembra congruo all'ottenimento del mutuo in questione.
Se optasse per un variabile avrebbe una rata, mediamente, pari a 350 euro al mese (esempio su 30 anni); con un fisso pagherebbe circa il 25% in più.
La scelta del tipo di tasso è legata a molti fattori.
Nella pagina principale della sezione "Mutui"( può cliccare qui) troverà, nella tabella in basso, tutte le varie tipologie disponibili sul mercato.
Buona lettura.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 10-12-2012:
Salve,
sono un dipendente a tempo indeterminato ed ho una cessione di quinto di euro 120 su una retribuzione netta di euro 1.280 mensile, vorrei fare un mutuo di euro 70.000 per aquisto prima casa del valore di c.a euro 180.000 c'è possibilità di farlo?
Grazie.

Risposta:
Gentile Utente,
se scegliesse una dilazione lunga (esempio 25 - 30 anni) la rata rimarrebbe intorno ai 400 euro, a tasso fisso.
Sommando tale cifra ai 120 euro della quota ceduta Lei sarebbe indebitato per il 40% del Suo reddito mensile. Siamo un pò al limite, potrebbero chiederLe un garante, ma vale la pena tentare.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 04-12-2012:
Salve, vorrei sapere se, usufruendo delle agevolazioni per un mutuo prima casa, potro' in futuro ottenere un mutuo prima casa (rivendendo l'immobile acquistato con la prima agevolazione) ed eventualmente in che modi e tempi. Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
si puòaccedere nuovamente a tali agevolazioni laddove la prima casa venga venduta ed il nuovo acquisto intervenga entro un anno.
Cordalità.
La redazione.

--------------------------------------

Domanda del 17-11-2012:
Salve, vorrei acquistare una prima casa del valore di 175000 con due redditi; il mio dipendente a tempo indeterminato con 1500 euro mensili e mia moglie con contratto a termine di 550 euro mensili.
Potrei avere un mutuo di 125000 a 30 anni?
Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
provi a farsi fare dei preventivi perchè le possibiità ci sono. Per quanto attiene al reddito di Sua moglie noi crediamo che questo non verrà preso in considerazione, essendo legato ad un contratto a termine.
La rata dovrebbe arrivare a circa il 30% del Suo reddito, quindi al limite della fattibilità ma, ripetiamo, vale la pena tentare.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 08-11-2012:
con un contratto full time a tempo indeterminato è una busta paga di 1200 euro al mese posso chiedere un mutuo di 190000?
Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
non ci sembra possibile. Immagini che la rata per un importo del genere, anche con una durata di 30 anni, supererebbe la metà del Suo stipendio, il che è decisamente troppo.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 11-10-2012:
volevo sapere,
attualmente quale tipo di mutuo
è più conveniente
facendo una valutazione a come possano cambiare i tassi...
grazie

Risposta:
Gentile Utente,
è una domanda a cui è sempre difficile rispondere; in linea di massima, però, in periodi di bassi tassi d'interesse (EURIBOR) come quelli attuali, se si opta per il tasso fisso, si avranno vantaggi per quando, necessariamente, questo salirà.
Vanno comunque valutate le formule con possibilità di cambio di forma di tasso stando però attenti ai costi che, necessariamente, lievitano.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 20-09-2012:
Salve a Voi tutti,
volevo sapere se per una situazione di contratto a termine con un netto in busta di 2600 mensili,abbia le condizioni a ricevere un mutuo a tasso fisso di 190,000.
grazie

Risposta:
Gentile Utente,
ci sembra fortemente improbabile, a causa della forma di contratto, non del reddito.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 02-07-2012:
...Un genitore può fare 2 volte da garante , una volta per un figlio e per l'altro..per due mutui diversi?Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
dipende da numerose variabili e la più importante è il rapporto tra il reddito del garante, del obbligato principale del mutuo (in questo caso i suoi due figli) e l'importo della rata.
Se la Sua garanzia ha un peso ridotto in virtù di un buon reddito degli obbligati principali o della limitatezza della rata mensile, o ancora Lei ha un reddito considerevole, allora dovrebbe essere possibile procedere.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 01-04-2012:
Con una busta paga di 1200 e a tempo indeterminato (stipulato sa tre mesi)e un immobile di 380.000 euro da acquistare,che tipo di rata mi conviene stabilire,e quanto tempo minimo di rate dovrò pagare,e come funzione con l'ipoteca,o l'acconto da dare...Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
con la busta paga di cui è in possesso, peraltro legata a contratto di lavoro appena stipulato, difficilmente potrà avere una rata superiore ai 400 - 450 euro .
Con questo tipo di rata, anche con una dilazione di 30 anni, si ottengono importi pari a poco più di un quarto del valore totale dell'immobile che Lei intende acquistare. L'acconto sarebbe, dunque, di oltre 260.000 euro.
Per quanto attiene, invece, all'ipoteca sarà il notaio a occuparsi della trascrizione e Lei non dovrà occuparsi di nulla.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 11-11-2011:
ho un contratto determinato lavoro otto mesi a l'anno il mio mensile al mese e di 1400 posso avere un mutuo di 70000 euro?


Risposta:
Gentile Utente,
con il Suo reddito dovrebbe essere possibile una soluzione, anche a tasso fisso, dai 20 anni in su; In questo caso, infatti, la rata rimarrebbe al di sotto dei 500 euro.
Grazie.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 30-10-2011:
Ho 66 anni e vorrei acquistare una prima casa con la garanzia di mio figlio che ne ha 29. E' possibile? Io attualmente vivo in un appartamento in affitto che non lascerei perchè nella casa che vorrei acquistare ci vive mia cugina e le garantirei l'uso vita natural durante. E' possibile? Attendo con fiducia una vostra risposta. Grazie

Risposta:
Gentile Utente,
in linea di massima l'operazione è fattibile, nel senso che:
- se il reddito di Suo filglio è sufficiente perchè lui possa essere garante coobligato
- se la durata del mutuo è sufficientemente breve, in considerazione della Sua età.
Per quanto attiene le agevolazioni, però, esse spettano solo laddove Lei prenda la residenza nella casa in questione.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 23-10-2011:
Requisiti di chi chiede il mutuo?

Risposta:
Gentile Utente,
i requisiti per l'accesso alle agevolazioni sono i seguenti:
- età massima 35 anni (nel caso di coniugi entrambi devono rimanere al di sotto di tale limite)
- reddito massimo complessivo ISEE inferiore ai 35.000 euro. Non oltre la metà di tale reddito può provenire da contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato
- non possedere altri immobili se non quelli provenienti da eredità ma comunque dati in uso, a titolo gratuito, a genitori o fratelli
Ultimo requisito da considerare, non direttamente legato a chi richiede il mutuo ma all'immobile da acquistare:
- l'immobile da acquistare deve avere una superficie al massimo pari a 90 metri quadrati e non essere di lusso, ovvero non appartenere alle categorie catastali A1, A8, A9.
I requisiti qui esposti sono indicati nel decreto 17/12/2010 n.256.
Cordialità.
La redazione




 News sull'argomento :
La dichiarazione dei redditi scade... non dimenticare le detrazioni!
...posta. Oltre ai lavori di ristrutturazione tout-court è ammessa la detrazione anche per la costruzione del box o di un posto auto di pertinenza della prima casa.   ...continua
Come recuperare la parte eccedente il 4% degli interessi sul mutuo
Si vanno definendo le modalità di attuazione della norma prevista dal decreto anticrisi che pone un tetto al 4% agli interessi da pagare sul mutuo per la prima casa. In un primo momento la prassi da seguire per ottenere il rimborso non era stata formalizzata, ora invece ...continua
Decreto anti-crisi: tetto del 4% sui mutui prima casa
I mutuatari con il contratto a tasso variabile prendono respiro dopo la pubblicazione del provvedimento sulle agevolazioni per i mutui prima casa a tasso variabile. Si sta cercando di far pesare il meno possibile le rate del 2009 sulle famiglie italiane grazie all'applicazione ...continua
I contributi prima casa in Lombardia
Anche nel 2008 la giunta regionale lombarda ha approvato lo stanziamento di fondi per aiutare alcune fasce della popolazione ad acquistare la prima casa o a ristrutturare la stessa. Tutti i contributi concessi sono a fondo perduto e pur non trattandosi di grosse cifre ...continua