Domanda n.1777




Argomento della domanda:Consigli per ottenere un prestito senza busta paga
(vai alla pagina relativa a: Consigli per ottenere un prestito senza busta paga)

Domanda
Salve,
ho 22 anni e lavoro nell'azienda di famiglia da 3 anni.
Sono assunta come collaboratrice familiare, vorrei sapere se per un caso come il mio c'è qualche prestito che si può fare o sono destinata a non poter mai fare prestiti.
Grazie.


Risposta
Gentile Utente,
Lei potrà accedere a prestiti esattamente come un qualunque altra persona dotata di reddito, ottenendo importi proporzionali al reddito stesso, al contratto di lavoro, alla Sua storia creditizia (ossia se ha avuto altri prestiti ed ha sempre pagato le rate dovute).
Tutto quanto detto perché l'impresa familiare, le cui norme di costituzione ed esistenza sono riportate sul Codice Civile, prevede che gli assunti al Suo interno ricevano un compenso per la propria attività, paghino le tasse su tali redditi e i contributi pensionistici all'INPS.
Ora, se Lei richiedesse oggi un prestito, recandosi in qualunque finanziaria o anche semplicemente alle poste, Le chiederebbero, solo indicativamente, quanto guadagna al mese e, a causa dell'assenza di una busta paga, Le chiederebbero copia della Sua dichiarazione dei redditi dell'ultimo anno.
In base al Suo guadagno Le accorderanno un prestito ad esso proporzionato.
Cordialità
La redazione