Domanda n.1838




Argomento della domanda:Consigli per ottenere un prestito senza busta paga
(vai alla pagina relativa a: Consigli per ottenere un prestito senza busta paga)

Domanda
Salve, ho 33 anni e gestisco un B&B con casa di proprietà. Guadagno 6000,00 euro l'anno. Posso chiedere un prestito di 10.000 euro avendo chi mi fa da garante? Grazie

Risposta
Gentile Utente,
a noi sembra fortemente improbabile che possa ottenere il prestito che Le serve.
Vediamo perché:
Lei ha un reddito medio mensile di 500 euro, e la massima rata che può sopportare, in accordo con i limiti di rischio che accettano le finanziarie, è intorno ai 100 euro.
Supponendo che riesca a trovare un finanziamento con TAEG dell' 11%, che è una sorta di media del mercato, avrebbe un piano di ammortamento superiore ai 120 mesi!
Tali durate sono ammissibili prevalentemente per prestiti garantiti dal prelievo alla fonte in busta paga e in presenza di contratti di lavoro a tempo indeterminato che garantiscono una sicurezza superiore alla Sua posizione di lavoratore autonomo.
La presenza di un garante, a fronte di un rapporto tra reddito e importo richiesto così sfavorevole, non ha rilevanza: per rientrare in parametri "normali" dovrebbe rimborsare il Suo prestito in massimo 72 - 84 mesi, con rata tra i 170 euro e i 190 euro. Difficilmente troverà una finanziaria che corra il rischio che, già dalle prime rate, Lei non possa pagare e debba rivalersi sul garante. Quest'ultimo è solo una figura accessoria, che deve intervenire in casi limite e non sostituirsi (o correre il rischio di doverlo fare) nel pagamento di quasi tutte le rate.
Cordialità.
La redazione
Le domande degli utenti

Domanda del 06-07-2014:
Salve , ho 35 anni ed ho un contratto di lavoro co.co.pro presso una s.p.a. Collaboro con loro dal 2009 ed il contratto me lo rinnovano di anno in anno , percepisco circa euro 1200 al mese. Mio padre , pensionato poste italiane dal 2009 , 54 anni ed ha ha un cqs . E' possibile chiedere un prestito di euro 13.000 rimborsabile in 96 mesi con la garanzia del reddito di mio padre ?
grazie

Risposta:
Gentile Utente,
ci sembra estremamente improbabile che Le venga concesso il prestito che Le occorre.
Il motivo è legato al Suo contratto di lavoro che, seppur in passato rinnovato regolarmente, rimane a tempo determinato.
Cosa succederebbe se alla prossima scadenza non avesse il rinnovo? Non sarebbe in grado di pagare le rate, lasciando di fatto il garante nella condizione potenziale di dover rimborsare tutto il restante debito.
Ora va precisato che il garante è una figura importante ma, comunque, accessoria, la cui azione deve avvenire per correggere momentanee situazioni di insoluto.
Se Lei richiedesse un prestito rimborsabile in 18 mesi allora sarebbe molto più fattibile: dodici mesi li coprirà Lei e, nella disgraziata ipotesi che perdesse il lavoro, i restanti sei li coprirebbe il garante.
Qui invece si sta parlando di dodici mesi di contratto di lavoro e un prestito di ben otto anni! Di qui il nostro scetticismo espresso in apertura di risposta.
Pur non conoscendo il reddito di Suo padre non ci stupiremmo di certo che una finanziaria Vi proponesse di intestare direttamente il prestito a Suo padre.
Cordialità.
La redazione