I prestiti vitalizi




I prestiti vitalizi sono delle forme di finanziamento che consentono di ottenere una determinata cifra, anche ingente, garantita da un ipoteca di primo grado su immobili residenziali da restituire nel lunghissimo periodo, generalmente alla morte del richiedente. Il prestito vitalizio ipotecario è stato inserito nella Finanziaria 2006 e prevede che chi ha più di 65 anni e un immobile di proprietà possa ottenere un prestito a fronte del valore della casa che verrà interamente rimborsato (per quota capitale, interessi e spese di istruttoria) dopo la morte dell’intestatario direttamente dagli eredi, che possono scegliere tra il pagare la cifra dovuta alla banca o, in alternativa, ereditare la differenza fra il valore della casa e quanto dovuto per il rimborso.

Argomenti correlati:


Requisiti per ottenere un prestito vitalizio

Per ottenere un prestito vitalizio, così come previsto dalla Finanziaria 2006, a ...

Caratteristiche del prestito vitalizio

Per la sua particolarità di finanziamento a medio e lungo termine con capitalizzazione ...

Valuta questa pagina
Le informazioni presenti in questa pagina sono state interessanti?
Esprimi il tuo giudizio per aiutarci a migliorare, per noi è importante!
Grazie

I prestiti vitalizi
(numero di votanti: 1 / valutazione media: 5 )

Le domande degli utenti

Domanda del 27-07-2015:
ho una casa (da ristrutturare) di 200mtq divisa in 3 piani in un centro storico di un paese del molise.la perizia giurata relativa al valore è stata di circa 100.000euro.vorrei accedere ad un finanziamento di 30.000,00 dando la casa a garanzia.ci sono banche o altri che fanno questo?


Risposta:
Gentile Utente,
si, si tratta di ricorrere ad un mutuo per ristrutturazione.
L'ipoteca sulla casa costituirà garanzia ma ciò non esclude, ovviamente, che Lei debba disporre di un reddito dimostrabile con il quale far fronte alle rate del mutuo stesso.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 06-05-2015:
ho 65 anni dipendente statale prossimo alla pensione
proprietario di un immobile 200 m in comunione di beni con partner volevo informazioni dettagliati su un prestito vitalizio di 20.000 euro

Risposta:
Gentile Utente,
di recente (6 maggio 2015) è entrata in vigore la legge 44/2015 che fornisce un nuovo assetto normativo di riferimento per il prestito vitalizio ipotecario.
Ora, in attesa della definizione dei regolamenti attuativi da parte del ministero, ogni informazione che potremmo darLe sarebbe soggetta ad imprecisioni e lacune. La produzione dei nuovi regolamenti dovrebbe avvenire entro i prossimi 90 giorni.
E' necessario quindi attendere per conoscerne i dettagli.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 10-03-2012:
per quanto riguarda il prestito vitalizio, potrà un domani l'erede rimborsare con mutuo la cifra dovuta alla banca? Come verrà calcolato l'ammontare del debito?

Risposta:
Gentile Utente,
al momento del decesso del titolare dell'immobile l'erede potrà, se necessario, stipulare un nuovo mutuo per saldare il dovuto per il prestito vitalizio.
L'ammontare del debito sarà determinato dal tasso applicato al prestito vitalizio (fisso) e conosciuto già al momento della stipula del contratto.
Una precisazione che, anche se non richiesta, riteniamo opportuno fare: il prestito vitalizio è un prodotto assai costoso, in cui il dovuto a scadenza può essere ben oltre il doppio dell'importo ottenuto. Pagare il dovuto per riscattare l'immobile con un ulteriore mutuo significa accollarsi un debito di oltre una volta e mezzo il capitale richiesto per il riscatto e, quindi, oltre tre volte quanto ottenuto con il vitalizio.
Cordialità.
La redazione