Prestito senza busta paga: la fideiussione




La fideiussione è spesso la soluzione più semplice per ottenere un prestito senza busta paga. Concretamente si tratta di una terza persona (detto garante del prestito) che disponga di garanzie concrete e che assuma su di sé la responsabilità derivante da una possibile insolvenza del titolare del prestito senza busta paga. L'operazione si svolge semplicemente presentando i documenti attestanti il reddito e firmando insieme al richiedente il contratto di credito della banca, che a questo punto potrà rivalersi sul fideiussore in caso di mancato pagamento.

  • Caratteristiche del garante


    La prima e più importante caratteristica del fideiussore (ossia il garante) è la titolarità di un reddito dimostrabile. Infatti il garante, agli occhi della finanziaria, deve essere in grado di sostituire l'obbligato principale in caso di mancati pagamenti.
    Il secondo punto, molto spesso sottovalutato, è il grado di fiducia con il debitore: chi decide di firmare a garanzia un contratto di prestito deve avere ben presente la responsabilità di cui si carica e, quindi, deve ragionevolmente confidare che il debitore si comporterà correttamente; da qui il fatto che, generalmente, i fideiussori sono parenti o amici molto stretti dell'obbligato principale.
    Il terzo ed ultimo punto, anch'esso determinante, è lo storico dei finanziamenti precedentemente ottenuti dal garante stesso; è titolo preferenziale avere avuto già altri prestiti in passato ed aver regolarmente pagato le rate, dimostrandosi buoni pagatori. Molto spesso, in assenza di almeno un finanziamento, il fideiussore non verrà accettato proprio perchè non si può stabilire se sarà solerte nel garantire per eventuali rate non onorate dal debitore principale.

  • Responsabilità del garante di un prestito


    il garante coobligato è responsabile dei pagamenti delle rate allo stesso identico modo del debitore principale. Spesso, per eccesso di fiducia o semplicemente per pigrizia, il garante lascia al debitore principale la gestione di tutto quello che riguarda i pagamenti, per poi scoprire, in ritardo o su segnalazione della banca o finanziaria, che alcune rate non sono state pagate e che sarebbe stato necessario il suo intervento.
    E' buona norma, quindi, mantenersi vigili nei confronti di colui con il quale si è firmato il prestito, magari verificando insieme il pagamento dei bollettini o l'estrattoconto dove sono registrati i RID delle rate.
    Si ricordi che il garante ha un ruolo attivo: il suo intervento non deve avvenire quando una rata non è stata pagata, bensì prima che una rata scada!

  • Cosa rischia un garante quando l'obbligato principale non paga?


    Rischia esattamente le stesse conseguenze dell'obbligato principale. A fronte di anche una sola rata non pagata avverrà l'iscrizione nelle banche dati (CRIF, Experian, etc.) con relativa acquisizione dello status di cattivo pagatore. Le conseguenze sono immaginabili: qualora, anche a distanza di anni, colui il quale è divenuto cattivo pagatore, anche nel ruolo di garante, avrà difficoltà ad ottenere un nuovo prestito, a meno di non ricorrere a forme di credito garantite quali la cessione del quinto o il prestito delega.

  • Rivalsa del fideiussore sull'obbligato principale


    La legge prevede che il garante, dopo aver onorato le rate in sostituzione dell'obbligato principale, può rivalersi su quest'ultimo per rientrare in possesso del proprio denaro. Nella realtà tale pratica non viene, almeno formalmente, seguita in quanto il rapporto che lega obbligato e garante è molto spesso di tipo parentale o amicale stretto.


Argomenti correlati:


Consigli per ottenere un prestito senza busta paga

Il contratto di lavoro a tempo indeterminato è sempre stato uno dei requisiti essenziali ...

Ottenere un prestito senza busta paga con il mutuo per liquidità

Quando si ha bisogno di ottenere un prestito senza busta paga e si è in possesso ...

Valuta questa pagina
Le informazioni presenti in questa pagina sono state interessanti?
Esprimi il tuo giudizio per aiutarci a migliorare, per noi è importante!
Grazie

Prestito senza busta paga: la fideiussione
(numero di votanti: 3 / valutazione media: 3.33333 )

Le domande degli utenti

Domanda del 04-09-2014:
Sono disoccuppato. Ma lavoro in nero. Vorrei un prestito di 3.000 e. E come garanzia ho mio papà che pero ha 75 anni. Siamo in difficolta ecconimica.

Risposta:
Gentile Utente,
il garante ha una funzione solo accessoria. Il requisito del reddito dimostrabile del richiedente, invece, è requisiti imprescindibile.
Per un importo così ridotto provi a far richiedere il prestito direttamente a Suo padre; molte finanziarie potrebbero obiettare che l'età è troppo avanzata, ma qualche possibilità, a nostro parere, c'è che invece riesca ad ottenere i 3.000 euro.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 19-09-2012:
non ho adempito regolarmente ad una finanziaria, e siccome mi e nata una bimba, volevo sapere se era possibile ottenere il fondo credito per i nuovi nati

Risposta:
Gentile Utente,
la presenza di iscrizione come cattivo pagatore è sicuramente una pregiudiziale nell'ottenimento del credito. Bisogna vedere quale è l'entità dell'inadempimento e la procedura che la banca attuerà nell'erogazione del fondo. Potrebbero negarlo o, magari, chiedere un garante.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 24-10-2011:
è possibile aiutarmi ad avere un prestito senza busta paga per acquistare casa?

Risposta:
Gentile Utente,
nel caso di importi ingenti come quello per l'acquisto di un immobile l'assenza di una garanzia reddituale da parte del mutuatario (chi richiede il mutuo) rende impossibile ogni tipo di soluzione.
Se Lei dispone di altre forme di reddito dimostrabile (es. da lavoro autonomo, rendite da partecipazioni o simili) potrà invece provare ad accedere al mutuo, portando anche un garante qualora Le fosse richiesto.
Cordialità.
La redazione




 News sull'argomento :
Prestiti senza busta paga
Si sente spesso parlare di prestiti senza busta paga, e anche su Guida Economica abbiamo affrontato la questione mettendo in guardia sulle truffe di cui si può cadere vittime quando si cerca un prestito a tutti i costi. Ma vediamo se e come le cose sono cambiate e quanto ...continua
Prestiti per i lavoratori precari
...a progressivo adattarsi dell’offerta delle banche a questi mutamenti strutturali. Oggi infatti è possibile chiedere ed ottenere un prestito anche per chi non ha una busta paga a tempo indeterminato. Sono stati istituiti dei fondi di garanzia, finanziati da regione, ...continua
Diamo Credito agli studenti
...a i 18 e i 35 anni che rispondono a determinati requisiti di merito potranno usufruire di un prestito superagevolato che è possibile richiedere anche senza avere una busta paga. L’importo erogabile è di 6.000 euro può essere utilizzato per spese come pagare tasse e ...continua