Centrali rischi e tutela del consumatore




In base alla Legge sulla Privacy il consumatore ha diritto di inoltrare ai gestori delle centrali rischi una richiesta conoscitiva in merito al suo storico. Il contenuto della banca dati infatti non viene rilasciata agli istituti di credito che la interpellano, ma solo al consumatore che volesse conoscere l'origine dei dati che lo riguardano. Le banche possono però sapere dalla centrale rischi tutti gli impegni finanziari in corso nonché eventuali irregolarità nella puntualità dei pagamenti. E perfino se la domanda di finanziamento è stata contemporaneamente inoltrata presso un altro istituto.

Argomenti correlati:


La centrale rischi della Banca d’Italia

La Centrale Rischi della Banca d'Italia è un archivio che contiene le informazioni ...

Le centrali rischi private

Negli ultimi anni recenti la storia finanziaria dei cliente degli Istituti di credito ...

Valuta questa pagina
Le informazioni presenti in questa pagina sono state interessanti?
Esprimi il tuo giudizio per aiutarci a migliorare, per noi è importante!
Grazie

Centrali rischi e tutela del consumatore
(numero di votanti: 1 / valutazione media: 5 )

Le domande degli utenti

Domanda del 03-04-2012:
quante centrali rischi esistono in italia consultabili dal sistema creditizio?
grazie per la risposta

Risposta:
Gentile Utente,
è difficile stabilire un numero preciso, data la quantità di centrali rischi private.
Possiamo affermare che le maggiori, che poi sono i punti di riferimento per banche e finanziarie, sono:
- Crif S.p.A
- Experian
- CTC
- Cerved
- Infocamere
Cordialità.
La redazione




 News sull'argomento :
Da FIM Credit un innovativo servizio di analisi del credito
Quando si chiede un prestito, prerequisito fondamentale è non figurare nella Centrale Rischi della Banca d'Italia. Il più delle volte le imprese fanno riferimento alla Centrale Rischi della propria Banca senza sapere che è molto limitato, a differenza di quello della ...continua